facebook twitter rss

Prelievo di organi
durante lo sciame sismico

FERMO - La delicatissima operazione chirurgica è durata a lungo e si è conclusa questa mattina alle 7,30. Giusto in tempo per evitare la forte scossa delle 8,56
Print Friendly, PDF & Email

sala operatoria

Operazione chirurgica tra le scosse. La scorsa notte, all’ospedale Murri di Fermo, sono stati prelevati gli organi a una donna di 56 anni deceduta per un’emorragia cerebrale. Medici e infermieri non si sono sottratti al loro dovere nonostante l’ansia e l’apprensione per lo sciame sismico che sta continuando a far tremare le mura del Fermano. Hanno operato a lungo senza preoccuparsi troppo di quello che stava succedendo tutto intorno a loro, con una struttura ospedaliera oltretutto sovraccarica anche a causa della presenza dei pazienti provenienti dall’ospedale di Amandola. Si sono concentrati solo sulla loro delicatissima missione, un’operazione di certo non facile, conclusasi solo questa mattina alle 7,30, giusto in tempo per evitare, ferri alla mano, la forte scossa delle 8,56, magnitudo 4.7 (leggi l’articolo). Uno dei due reni è stato trapiantato a Ancona, l’altro a Genova. I polmoni a Bologna.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X