facebook twitter rss

Le prime foto del Montani
ferito dal sisma,
la preside Bonanni: “Struttura solida”

Print Friendly, PDF & Email

montani-terremoto-1

di Paolo Paoletti

Ecco le primissime foto che arrivano da alcune aule degli ultimi piani del triennio dell’ITIS Montani di Fermo. Sono le immagini che riguardano l’interno dell’istituto scolastico simbolo di Fermo dopo il terremoto del 30 ottobre scorso. In un’aula del corso navale si sono staccate le plafoniere dei neon ma i fili sono rimasti ancorati al soffitto. Si tratterrebbe fortunatamente di ‘ferite superficiali’. A spiegarlo è la preside dell’istituto tecnico industriale simbolo di Fermo Margherita Bonanni.  “Essendo il soffitto a cannucce, quindi elastico,  ci sono stati dei distacchi d’intonaco, che è rigido, mentre le crepe riguardano i tramezzi – spiega la Bonanni  – la struttura invece è ben solida, la Provincia di Fermo ha dato rassicurazioni e ulteriori controlli verranno fatti per avere certezze assolute“. Dunque, al di là dell’apparenza, l’edificio storico del Montani avrebbe una struttura ben solida. Ovviamente le aule in questione non potranno essere utilizzate. Da qui la decisione di chiudere l’ultimo piano e trasferire alcune classi all’interno degli spazi del convitto Montani. Questo per consentire i lavori di recupero dell’intonaco. Intervento che era già stato fatto dopo il terremoto dello scorso 24 agosto quando l’edificio aveva riportato problemi simili.

montani-terremoto-2

A fare il punto sulla situazione sulle scuole superiori del territorio comunale di Fermo, di fronte anche alle tante richieste che arrivano dai genitori, è il delegato Stefano Pompozzi che garantisce controlli chirurgici, alcuni già completati, altri ancora in corso. “Stiamo completando tutti i sopralluoghi – spiega Pompozzi –  il Comune di Fermo con l’ordinanza di chiusura fino a lunedì, ci ha concesso più tempo per le verifiche. Prima sono stati completati i sopralluoghi in tutti i plessi che apriranno a breve. Domani mattina gli istituti di Fermo saranno oggetto di ulteriori controlli oltre a quelli già fatti e domani pomeriggio sapremo lo stato di tutte le scuole di Fermo. Tra queste anche il liceo Classico che sarà oggetto proprio domani di doppie verifiche”.

montani-terremoto-4

Per quanto riguarda il Montani, Pompozzi spiega: “Già dopo il terremoto del 24 agosto l’edificio è stato ‘rivoltato come un calzino’ con ben tre sopralluoghi, della Provincia, della Protezione Civile, e un terzo in contraddittorio con quelli precedenti. Anche questa volta si sta procedendo ad una serie di controlli approfonditi. Terminati tutti gli attenti sopralluoghi da parte del servizio Patrimonio della Provincia  si farà il punto per garantire la piena sicurezza”. Dunque già da domani sera si potrà conoscere, nel dettaglio, lo stato di salute degli edifici che ospitano gli istituti superiori della città capoluogo.

montani-terremoto-3


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X