facebook twitter rss

Il 28esimo Palio dei Comuni
per guardare avanti e reagire

IPPODROMO - Il torneo ha, in questi giorni, un valore più alto, proprio perché i partecipanti sono accomunati dalle sofferenze del terremoto. La loro presenza a Montegiorgio è comunque il risultato della voglia di continuare e andare avanti. Forza che può nascere solo nel cuore di chi vive in luoghi
Print Friendly, PDF & Email

palio-dei-comuni-2013-dimostrazione-equitazione-press

Sulle orme dei tornei cavallereschi che in altri tempi hanno appassionato la gente delle Marche e delle regioni vicine, il “Palio dei Comuni Lanfranco Mattii” ripropone, in una sfida tra Comuni, nell’ambito ufficiale delle corse al trotto, lo spirito e i valori più nobili della competizione ippica. Un evento unico nel suo genere soprattutto per la ufficialità della partecipazione dei Comuni e per l’autenticità della passione che anima tanta gente a impegnarsi nella manifestazione. Dalla prima edizione, tutta fatta in casa, ad oggi è stata una crescita continua sia sul piano strettamente tecnico-sportivo sia su quello della partecipazione popolare. La svolta sul piano tecnico avvenne nel ’93 quando, con la partecipazione dei campioni svedesi del momento, quali Park Avenue Katy, vincitrice di quella edizione, Meadow Prophet e First Sid, la corsa acquistò una valenza internazionale che si è consolidata nel tempo.

Oggi il palio è uno degli appuntamenti più importanti del calendario ippico nazionale e internazionale, e un grande evento culturale. Alla corsa, un gruppo 1 con un montepremi di 238.590 euro, partecipano 21 cavalli in rappresentanza di altrettanti comuni di Marche, Umbria e Abruzzo. Il regolamento prevede quattro prove: tre batterie da otto e una finale alla quale accedono i primi quattro classificati di ogni batteria. La sfida si disputa il 20 novembre 2016 ma l’aria della contesa e della festa si inizia a respirare fin dai primi del mese. I comitati dei Comuni si riuniscono per discutere sul cavallo che deve rappresentarli e sulle modalità della partecipazione alla gran kermesse e l’ippodromo organizza spettacoli gratuiti e visite guidate delle scolaresche all’impianto.

 

pubblico-palio-dei-comuni-2012-1280x853

I 21 COMUNI PARTECIPANTI

Assisi (Perugia), Campofilone (Fermo), Castel Frentano (Chieti), Civitanova Marche (Macerata), Falerone (Fermo), Fermo (Fermo), Force (Ascoli Piceno), Loreto (Ancona), Magliano di Tenna (Fermo), Massa Fermana (Fermo), Mogliano (Macerata), Monsapietro Morico (Fermo), Montappone (Fermo), Montegiorgio (Fermo), Montegranaro (Fermo), Petritoli (Fermo), Porto Sant’Elpidio (Fermo), Rapagnano (Fermo), Ripatransone (Ascoli Piceno), Sant’Elpidio a Mare (Fermo), Servigliano (Fermo) sono i 21 comuni che parteciperanno al Palio dei Comuni 2016, domenica 20 novembre all’ippodromo San Paolo di Montegiorgio.

Per il momento il palmares più ricco è nelle mani di Fermo, con 5 vittorie, inseguita da Montegranaro con 4 vittorie, a cui va aggiunto un secondo e un terzo posto, Montegiorgio per il momento ha 2 vittorie e 2 secondi posti. Il Palio dei Comuni oltre ad essere un evento ippico a livello internazionale è comunque una festa, un’occasione per confrontarsi e per conoscere meglio i fantastici territori e le eccellenze di Marche, Umbria e Abruzzo.

Ed in questo momento il Palio dei Comuni ha un valore più alto, proprio perché queste tre aree sono accomunate dalle sofferenze create dal terremoto da agosto ad oggi. La loro presenza a Montegiorgio per il palio pur carica del loro fardello di dolore, è comunque il risultato della voglia di continuare e andare avanti grazie a quella forza che può nascere solo nel cuore di chi vive in luoghi dove si respira la bellezza, la cultura e di chi ama fare bene e con passione. Proprio da qui nasce l’ energia creativa che permette di sviluppare le eccellenze nell’artigianalità, nell’enogastronomia e nel turismo, che saranno proposte ed esposte all’ippodromo San Paolo. Tutti i 21 comuni invitati alla XXVIII edizione del Palio avranno a disposizione uno spazio espositivo per proporre, far apprezzare e gustare le loro specialità enogastronomiche e la loro produzione artigianale. Inoltre quest’anno il palio avrà il sapore del cioccolato e per tutta la domenica (già in tarda mattinata) si potrà gustare  cioccolata calda in tutte le gustose varianti firmate da Maga Cacao per la gioia dei palati dei piccoli e dei grandi. Per tutta la domenica dal “bar quadrato” si sforneranno gustose prelibatezze enogastronomiche.

Dunque oltre ad un evento sportivo con cavalli di prestigio internazionale, tutti gli ospiti del San Paolo avranno una giornata intera per tuffarsi nelle eccellenze di Abruzzo, Marche e Umbria. Inoltre se avete un cane potete iscriverlo al concorso che si terrà appunto domenica 20 novembre e potreste aggiudicarvi un viaggio nelle capitali europee per due persone.

IL PALMARES DEI COMUNI CHE PARTECIPANO ALLA XXVIII EDIZIONE DEL PALIO DEI COMUNI

1. Assisi (Perugia) ha vinto la seconda edizione (nel 1990 con Linzatao guidato da Giancarlo Baldi) e terzo posto nel 2012 con Omera Win Sm.

2.Campofilone (Fermo) un terzo posto con Padania Zeta nell’ultima edizione

3.Castel Frentano (Chieti)

4.Civitanova Marche (Macerata) ha vinto l’undicesima edizione (nel 1999 con Moni Maker guidato da J. Takter)

5.Falerone (Fermo)

6.Fermo (Fermo) ha vinto ben cinque edizioni (nel 2005 con Pegasus Boko guidato da Andreghetti; nel 2006 con Opal Viking guidato da Ciulla, nel 2007 con Torvald Palema-S guidato da Svanstedt; nel 2012 e nel 2013 sempre con Mack Grace Sm guidato da Andreghetti)

7.Force (Ascoli Piceno) secondo nella 25esima edizione con La Vida Loca

8.Loreto (Ancona)

9.Magliano di Tenna (Fermo) ha vinto la prima edizione (nel 1989 con Einstein, guidato da Floriano Finucci) e l’edizione dell’anno scorso (nel 2015 con Zorro Photo guidato da Minnucci), secondo nella 22esima edizione con Mondiale Ok.

10.Massa Fermana (Fermo) secondo posto nell’ultima edizione con Radice del Nord

11.Mogliano (Macerata) ha vinto la terza edizione (nel 1991 con Miss Baltic guidato da Nordin)

12.Monsapietro Morico (Fermo)

13.Montappone (Fermo) ha vinto la 26 esima edizione (nel 2014 con Mack Grace Sm guidato da R. Andreghetti), secondo posto nella 21 edizione con Italiano e terzo posto nella 20 edizione con Passionate Kemp.

14.Montegiorgio (Fermo) si è aggiudicata 2 edizioni (nel 2008 con Opal Viking guidato da Kontio nel 2009 sempre con Opal Viking guidato da Andreghetti), secondo posto con Wesgate Crown nell’ottava e nona edizione.

15.Montegranaro (Fermo) ha già in tasca quattro edizioni (nel 1996 con Crowning Classic guidato da Baroncini, nel 2001 con Sugarcane Voloh guidato da Tholfsen, nel 2003 con Java Darche guidato da Andreghetti, nel 2010 con Mack Grace Sm guidato da Di Lorenzo) e con Nuke It Linsay aveva ottenuto il terzo posto nella decima edizione e il secondo nella undicesima edizione.

16.Petritoli (Fermo)

17.Porto Sant’Elpidio (Fermo) ha vinto la 23esima edizione (nel 2011 con Linda Di Casei guidato da Gocciadoro), secondi nella sedicesima edizione con Living Image, con Louvre nella 26esima; terzo posto nella 12 edizione con Ruby di Re e nella 22esima edizione con Linda Di Casei

18.Rapaganano (Fermo) terzo posto con Ogill Rum nella 26esima edizione

19.Ripatransone (Ascoli Piceno)

20.Sant’Elpidio a Mare (Fermo)   secondo posto: con Maybe Tomorrow nella decima edizione, nella 18esima edizione con Pegasus Boko, con Filipp Roc nella ventesima edizione, con Mack Grace Sm nella 23esima edizione; terzo posto con Baltic Orion nella prima edizione, con Demon Sid nell’undicesima edizione, con Filipp Roc nella 21esima edizione

21.Servigliano (Fermo)

palio-dei-comuni-2015-magliano-di-tenna


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti