fbpx
facebook twitter rss

I 50 anni di utopia concreta della Comunità di Capodarco

ANNIVERSARIO - L’11 e il 12 novembre, tra gli ospiti, Rosy Bindi, Goffredo Fofi, Enrico Mentana, Giambattista Sgritta, Livia Turco, Giovanni Anversa e Andrea Pellizzari. E un docu-film per raccontare la storia
Print Friendly, PDF & Email

 

comunitafermo_storica

Nel Natale del 1966, don Franco Monterubbianesi e 13 ragazzi, tra cui molti disabili, andarono ad abitare una villa abbandonata a Capodarco. I principi a cui si ispirarono furono tre: rispetto della persona, vivere insieme in comunità, essere attenti a quanto il territorio richiedeva. Da quella esperienza sono nate nuove comunità, che hanno fornito risposte a disabili fisici e psichici, madri con minori, famiglie sole, stranieri, ragazzi tossicodipendenti: ad oggi sono 14 in 8 regioni italiane, oltre a Ecuador, Albania, Camerun. L’11 e 12 novembre la Comunità di Capodarco di Fermo ricorda quella data e i 50 anni dalla fondazione con una serie di incontri e appuntamenti.

Grottaferrata (Rome), October 2015 - Capodarco community - Father Franco Monterubbianesi, founder of the Capodarco Community, a non-profit organization working since 1966 to promote and defend the dignity of marginalized people, especially those with mental and physical disability. The organization promotes their social and employment integration. >< Grottaferrata (Roma), ottobre 2015 - La comunita' di Capodarco, la onlus che organizza servizi per la riabilitazione e l?inserimento sociale di persone in condizioni di grave disagio e di portatori di handicap. - Don Franco Monterubbianesi, fondatore della comunità.

Don Franco Monterubbianesi, fondatore della comunità.

Venerdì 11 novembre (a partire dalle ore 15) giornata dedicata all’incontro e agli interventi delle diverse realtà nazionali, che dialogheranno sul tema “La parole chiave di Capodarco”, sollecitate da Andrea Pellizzari, direttore artistico del premio L’anello debole. Alle 16,30 interverrà la presidente della Commissione parlamentare antimafia Rosy Bindi sul tema “Dagli inizi della riforma socio-sanitaria ad oggi”. A seguire don Vinicio Albanesi, presidente della Comunità, il fondatore don Franco Monterubbianesi, Marisa Galli, tra le fondatrici di Capodarco, e don Angelo Fanucci, presidente della Comunità di Capodarco dell’Umbria, dialogheranno sui valori e le idealità della fondazione e le aspettative future, in contesto sociale profondamente mutato.

don-vinicio-albanesi-nel-viale-della-comunita-di-capodarco_stefano-dal-pozzolo

don Vinicio Albanesi

Momenti centrali di questa prima giornata, la proiezione del docu-film “Un’utopia che si fa storia. La Comunità di Capodarco” (75’), realizzato dalla regista Maria Amata Calò con Roberto Fittipaldi, e la presentazione, accanto a pubblicazioni storiche della Comunità, del nuovo libro di don Albanesi “I quattro gradi dell’amore del prossimo” (Ancora Edizioni, 2016). Dopo cena lo spettacolo teatrale con la Compagnia “Butterfly” della Comunità Capodarco di Roma.

La mattinata di sabato 12 novembre si apre (ore 9.30) con il dialogo tra Goffredo Fofi, scrittore e direttore della rivista “Lo Straniero”, e il sociologo Giambattista Sgritta su “Capodarco e la società italiana”. A seguire l’incontro con il direttore del TG LA7 Enrico Mentana, su politica e comunicazione: un dibattito che vuole riflettere su quanto la Comunità in questi anni abbia ispirato un “nuovo” pensiero e le politiche sociali e indicato un modello di comunicazione diverso del disagio e delle categorie sociali. Interverrà l’on. Livia Turco, ministra della Solidarietà sociale dal 1996 al 2001 e ministra della Salute nel secondo governo Prodi (2006-2008). Nel pomeriggio, stimolati dal giornalista e conduttore televisivo Giovanni Anversa, gli interventi delle autorità e dei rappresentanti locali del mondo economico, sociale, sanitario, ecclesiastico, in un confronto che ripercorre la storia della Comunità.

Capodarco (Fermo), September 2013 - Capodarco Community, a non-profit organization dealing with support and assistance to the disabled and promoting social integration for handicapped, mentally disabled, drug-addicts - Presentation of the book 'La finestra sulla strada' (The window on the street), autobiography written by Father Vinicio Albanesi, President of the Community >< Capodarco (Fermo), settembre 2013 - Comunità di Capodarco, associazione senza fini di lucro impegnata nell'accoglienza di persone in condizione di grave disagio e nella riabilitazione e inserimento sociale e lavorativo di portatori di handicap, tossicodipendenti, immigrati, malati psichiatrici - Presentazione del libro autobiografico "La finestra sulla strada"scritto da Don Vinicio Albanesi, presidente della Comunità


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X