facebook twitter rss

Il teatro Alaleona riapre le porte con la nuova stagione: non perdere la speranza dopo il sisma

MONTEGIORGIO - Una stagione che vede ancora una volta la collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo. Grandi interpreti come Lucia Lavia, Chiara Noschese, Ciro Masella, Alessandro Haber, Lucrezia Lante Della Rovere, Stefania e Amanda Sandrelli diretti da registi di chiara fama
Print Friendly, PDF & Email
palma-ortenzi-balestra montegiorgio-stagione-teatro-alaleona-2

Da sinistra il direttore artistico Gianluca Balestra, il vice sindacoMichele Ortenzi e il presidente della Fondazione Carifermo Alberto Palma

 

di Paolo Paoletti

“Una delle stagioni più valide del territorio e dunque su cui continuare a credere” con queste parole il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo  ha ribadito la collaborazione con la città di Montegiorgio. Una ricchezza per la comunità che, dalla riapertura dello storico teatro Alaleona mel 2008, ha scoperto in questi anni autori classici e contemporanei, interpreti famosi o giovani promettenti. Una stagione, quella presentata questa mattina al teatrino Carifermo dall’assessore alla Cultura nonchè vice sindaco Michele Ortenzi e dal direttore artistico Gianluca Balestra, che assume una connotazione speciale dopo il terremoto che ha colpito il centro Italia.
“Stiamo vivendo sicuramente un momento difficile per le nostre zone dopo gli eventi sismici – ha detto Ortenzi – la presentazione di questa stagione credo che sia un punto  di partenza verso il ritorno a quella normalità a cui dobbiamo tendere nel minor tempo possibile, per essere pronti a vivere pienamente le possibilità che questo territorio ci offre nonostante le ferite del sisma”. Teatro Alaleona pronto ad aprire le porte per una stagione di altissimo livello degna dei grandi teatri nazionali. ” Prosegue il profondo rapporto consolidato nel tempo di collaborazione con  la Cassa di Risparmio di Fermo, questo ci rende felici. Tra le novità il cambio della biglietteria che sarà affidata al circuito nazionale CiaoTicket, con possibilità di vendita anche online vista anche la grande attrattiva degli spettacoli in programma. “Una stagione molto articolata – ha aggiunto il vice sindaco –  di una completezza assoluta, a livello nazionale.

balestra palma-ortenzi-montegiorgio-stagione-teatro-alaleonaCi sono tantissimi eventi collaterali alla prosa: dai fuori abbonamento, cercando di coinvolgere le compagnie del territorio, a cinque appuntamenti per gli amanti della musica passando dall’opera lirica, all’operetta fino alla concertistica”. E ancora eventi in collaborazione con le associazioni locali, la Junior band, Montegiorgio Cacionà 2017, e una grande novità. “Grazie al rapporto creatosi con Cesare Catà avremo tre appuntamenti con i suoi Magical Afternoon – ha aggiunto Ortenzi – da dicembre a gennaio con il coinvolgimento degli istituti scolastici. Da gennaio a marzo inoltre, sono previste tre domeniche dedicate al teatro per ragazzi”. Un cartellone di oltre 30 eventi, un vero e proprio record per un comune delle dimensioni di Montegiorgio. Tariffe che sono rimaste invariate rispetto alla stagione passata.
Un cartellone studiato nel dettaglio dal direttore artistico Gianluca Balestra che, con esperienza e passione, è riuscito a costruire una stagione-gioiello che ha come titolo #Rel-azioni. “Dopo il terremoto ci sono teatri che non riusciranno ad aprire – ha esordito Balestra –  questo è un dolore che si aggiunge al dramma del sisma. Il teatro è da sempre un punto d’incontro per la comunità. In momenti come questo è ancora più importante trovare unità e coesione. Un luogo d’incontro e scontro, di pensiero, di confronto. Ho diretto per 5 anni il teatro di Norcia, oggi quella città non esiste più. Avere la percezione di una comunità  che dopo il sisma è stata spalmata in tutto il territorio, costretti ad abbandonare le loro radici, non è facile. Dare il via alla stagione culturale di Montegiorgio è un monito per non perdere la speranza del ruolo centrale di comunità, perché abbiamo tutti bisogno di relazionarci. E’ inoltre importante non perdere di vista l’obiettivo di fare in fretta nel  ripristinare edifici pubblici, scuole, ma anche teatri. Tornando alla stagione, il livello che è stato raggiunto, in un comune di 7 mila abitanti,  è davvero un orgoglio”.

Secondo i dati relativi alla precedente stagione sono stati circa 180 gli abbonati. Quest’anno si prevede un’ulteriore crescita. Vista la qualità non si escludono numerose serate da sold out, come già avvenuto lo scorso anno.

Nona stagione questa del Teatro Alaleona che prosegue all’insegna del rapporto tra il Comune di Montegiorgio e la Leart’ Teatro. Un lungo viaggio culturale fatto di emozioni, talento e amore per il teatro. Per chi lo fa e per chi ne beneficia. “L’ambizione – aggiunge Balestra –  è sempre quella di amalgamare gli elementi in un sapiente intreccio di tradizione ed innovazione, di eccellenza ed ambizione. Caratteristiche, che continuano a connotare Montegiorgio come centro culturalmente avanzato dove grazie ad uno fruttuoso scambio fra sensibilità cittadina e politica e mondo imprenditoriale, si animano strutture intelligentemente conservate e restaurate, per continuare a vivere come luoghi dove la creatività e l’ingegno trovano respiro, spazio di crescita e di condivisione. Questa stagione teatrale è il fiore all’occhiello dell’offerta culturale regionale.  Cinque titoli, tra cui due prime regionali, tra i più importanti della scena nazionale. Grandi interpreti come Lucia Lavia, Chiara Noschese, Ciro Masella, Alessandro Haber, Lucrezia Lante Della Rovere, Stefania e Amanda Sandrelli diretti da registi di chiara fama come Michele Sinisi e Luca Barbareschi (anche in scena), Andrea Baracco, Piero Maccarinelli e Gabriel Olivares. Grande importanza è stata data anche alla drammaturgia europea con 3 testi francesi e uno scozzese oltre a un classico italico per eccellenza. Gustave Flaubert, William Douglas-Home, Marc-Gilbert Sauvajon, Eduardo Scarpetta, Florian Zeller e Astrid Veillon gli autori rappresentati.

PROGRAMMA
SABATO 10 DICEMBRE ore 21
MADAME BOVARY
di Gustave Flaubert – riscrittura di Letizia Russo
con Lucia Lavia , Woody Neri, Gabriele Portoghese, Mauro Conte, Laurence Mazzoni, Roberta Zanardo, Elisa Di Eusanio, Xhuljo Petushi

regia di Andrea Baracco
LUNEDI’ 16 GENNAIO ore 21
L’ANATRA ALL’ARANCIA
di William Douglas-Home e Marc-Gilbert Sauvajon
con Luca Barbareschi e Chiara Noschese
e con Gianluca Gobbi, Ernesto Mahieux e Margherita Laterza

regia di Luca Barbareschi

SABATO 4 FEBBRAIO ore 21
MISERIA&NOBILTA’
di Eduardo Scarpetta – adattamento di Francesco M. Asselta e Michele Sinisi
con Ciro Masella, Diletta Acquaviva, Stefania Medri, Stefano Braschi, Giulia Eugeni, Francesca Gabucci, Donato Paternoster, Giuditta Mingucci, Michele Sinisi, Gianni D’Addario e Giuditta Mingucci

regia Michele Sinisi
ESCLUSIVA REGIONALE

VENERDI’ 24 FEBBRAIO ore 21
IL PADRE
di Florian Zeller
con Alessandro Haber, Lucrezia Lante Della Rovere e David Sebasti

regia di Piero Maccarinelli
ESCLUSIVA REGIONALE
MERCOLEDI’ 15 MARZO ore 21
IL BAGNO
di Astrid Veillon – adattamento Beatriz Santana
con Stefania Sandrelli, Amanda Sandrelli, Claudia Ferri, Ramona Fiorini e Serena Iansiti

regia di Gabriel Olivares


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X