fbpx
facebook twitter rss

M&G Videx,
coach Ortenzi medita il riscatto
nella trasferta di Montecchio

Nelle parole del timoniere grottese c'è la piena volontà di spezzare la negativa inerzia che ha caratterizzato la squadra nelle ultime uscite di campionato
Print Friendly, PDF & Email

videx-ortenzi

GROTTAZZOLINA – Si avvicina, per la M&G Videx, la sesta giornata di campionato, e continua la preparazione in vista del match contro la Sol Lucernari Montecchio, formazione neopromossa in A2 al pari di quella di coach Ortenzi (foto), e vincitrice lo scorso anno della Coppa Italia di B1 (dove la Videx si classificò terza).

“In questa settimana abbiamo cercato di allenarci al meglio delle nostre possibilità, facendo tesoro delle partite giocate fino a questo momento, che ci hanno dato delle indicazioni importanti su alcuni aspetti tecnici ben precisi. Dopo la partita di Mondovì abbiamo sentito il bisogno di riflettere tutti insieme, da squadra, perché a nessuno è piaciuto il fatto di aver mollato la presa e lasciato andare due set in maniera così eclatante. Questa squadra è abituata a lottare su tutti i palloni, quindi è importante che ci ricordiamo sempre quali sono i nostri obiettivi e da dove veniamo –  ha commentato Ortenzi – Montecchio è una formazione che ci somiglia, che ha cambiato poco ma ha fatto degli innesti importanti. E’ una squadra che gioca insieme da diverso tempo, quindi dovremo essere bravi ad avere un livello di gioco costante, commettere pochi errori, cercare di essere il più incisivi possibile al servizio e contenere i loro attaccanti principali. La cosa principale, però, sarà scrollarsi di dosso l’ansia di queste ultime settimane, dell’ultima partita che non è andata come volevamo e delle due precedenti, dove non siamo riusciti a fare punti per un soffio. Dovremo giocare con la testa più libera.”

Nella mattinata di domani, ultimo allenamento casalingo per Paris e compagni, poi, nel pomeriggio, la partenza per Montecchio Maggiore.

videx


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X