facebook twitter rss

Montegiorgio vs Biagio Nazzaro,
è la domenica di Fenucci

Il tecnico dei fermani affronta il passato, in una gara in cui Labriola e compagni hanno l'occasione di dimostrare tutto il loro potenziale
Print Friendly, PDF & Email
L'abbraccio tra Fenucci e Ruggeri dopo la vittoria della Coppa Italia d'Eccellenza con la Biagio Nazzaro

L’abbraccio tra Fenucci e Ruggeri dopo la vittoria della Coppa Italia d’Eccellenza con la Biagio Nazzaro

MONTEGIORGIO – Domenica al “Tamburrini” arriva la Biagio Nazzaro. Una partita come le altre per molti, ma non per tutti. Fra questi ci saranno gli ex Ruggeri e Falcetelli, ma soprattutto c’è Gianluca Fenucci, tecnico del Montegiorgio ma chiaravallese doc, diventato un’istituzione del calcio da quelle parti, dopo aver difeso per tanti anni la porta dei vallesini e aver portato a casa la coppa Italia d’Eccellenza due stagioni fa da allenatore.

“Inutile dirlo, nonostante sia oramai un veterano del calcio, affrontare la Biagio ha sempre un sapore particolare – afferma Fenucci – La Biagio è la squadra della mia città, per la quale tifo da sempre, c’ho giocato, l’ho allenata contribuendo a vincere la Coppa Italia e lanciando tanti giovani, che ancora oggi vestono quella maglia e con i quali ho mantenuto buoni rapporti. Penso a Domenichetti, Focante, Giovagnoli, Giampieri,ed altri. Con il presidente Parasecoli c’è molta stima, così come tutto l’ambiente in generale”.

Una formazione che Fenucci conosce bene e che il Montegiorgio non potrà sottovalutare. “Sappiamo che è una delle migliori squadre del torneo, li ho visti giocare in alcune occasioni, hanno un’ ottimo allenatore come Malavenda, che riesce a non dare punti di riferimento agli avversari, non sarà quindi facile da affrontare”. Fenucci però conosce bene anche la propria squadra e se fino a questo momento Montegiorgio e Biagio Nazzaro hanno condotto un percorso equivalente, 17 punti in campionato ed approdo alle semifinali di Coppa d’ Eccellenza per entrambe, un motivo ci sarà.

“Tengo molto al Montegiorgio, so che i miei ragazzi possono giocarsela a viso aperto, proveremo a vincere, per dare continuità alla striscia di successi ottenuti nell’ultimo periodo. Chiedo ai miei ragazzi di mettere in campo la massima concentrazione e restare sempre sul pezzo, poi che vinca il migliore, sperando che la pioggia di questi giorni non influisca sulla tenuta del terreno di gioco e ci consenta di mettere in campo un buon spettacolo”.

Matteo Achilli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X