facebook twitter rss

Malloni, disco rosso
in casa del Val di Ceppo

Approccio alla gara errato e vani tentativi di poter riacciuffare l'incontro. Le speranze elpidiensi evaporano sul -2 di Lovatti
Print Friendly, PDF & Email

logo-psemalloni

PONTE SAN GIOVANNI (PG) – Doveva essere la domenica del riscatto dopo il ko di sette giorni prima in casa con Bisceglie ed invece è arrivata la seconda sconfitta consecutiva per una Malloni che ha replicato la brutta prestazione andata in scena poche settimane fa a Monteroni. Approccio sbagliato, squadra apparsa scarica ed ecco pronta e servita la frittata contro un avversario sulla carta alla portata dei biancoazzurri. Tutto quello che la squadra non doveva fare lo ha fatto: far correre gli avversari, non tenere gli uno contro uno e far di conseguenza esaltare la compagine di coach Pierotti.

IL TABELLINO

SICOMA VAL DI CEPPO PERUGIA 77: Orlandi 20 (6/9, 2/6), Anastasi 14 (1/2, 4/9), Burini 11 (1/1, 2/6), Meschini 11 (0/2, 1/4), Lornzo Negrotti 10 (1/2, 1/2), Bracci 4 (2/3, 0/0), Matejka Meccoli 4 (0/0, 1/4), Giovagnoli 3 (1/2, 0/0), Panzieri ne, Speziali ne. All.re Pierotti

MALLONI BASKET P. S. ELPIDIO 71: Lovatti 16 (3/8, 2/7), Fiorito 14 (1/1, 4/5), Catakovic 12 (4/4, 0/0), Cacace 12 (2/5, 1/1), Cernivani 7 (2/5, 1/2), Brighi 7 (3/3, 0/4), Romani 3 (1/2, 0/0), Torresi 0 (0/4, 0/0), Piccone 0 (0/1, 0/1), Trovato 0 (0/2, 0/0). All.re Domizioli

PARZIALI: 23 – 16, 50 -2 7, 63 – 50

ARBITRI: Fabbri e Giansante

SPETTATORI: 300 circa con una delegazione da Porto Sant’Elpidio di 20 tifosi

LA CRONACA

Dopo i primi dieci minuti sono già 23 i punti realizzati dai padroni di casa, un dato che stride con quello che la Malloni ha fatto appena sette giorni prima quando alla capolista Bisceglie ne ha concessi 53 nell’arco dei 40 minuti. Il 23-16 del primo quarto è soltanto il preludio a quello che accadrà nei secondi dieci minuti quando Val Di Ceppo segna a ripetizione e la compagine elpidiense fa enormemente fatica a trovare la via del canestro subendo l’intensità e l’agonismo dell’avversario.

All’intervallo eloquente è il 50-27 a favore degli umbri. Ci si attende un sussulto che prontamente arriva perché dopo la pausa lunga la Malloni si gioca il tutto per tutto con una prestazione fatta soprattutto di nervi. Fiorito, probabilmente il migliore dei biancoazzurri, ritrova la via del canestro e grazie al contributo di Cacace e Lovatti alla penultima sirena Porto Sant’Elpidio dimezza lo svantaggio (63-50). Val di Ceppo non ha più la sicurezza dei primi due quarti e i due personali di Lovatti riportano la Malloni addirittura a -2 (70-68) con 86″ da giocare sul cronometro. La rincorsa però finisce qui, un parziale di 4-0 a favore degli umbri condanna i biancoazzurri alla sconfitta, finisce 77-71.

Tante le recriminazioni in casa Malloni per una gara non giocata per venti minuti e poi raddrizzata nonostante l’handicap iniziale. Una sconfitta che se analizzata bene potrà soltanto essere d’aiuto in vista di impegni importanti come quello di domenica prossima quando al Palas di Via Ungheria arriverà Campli ancora imbattuta dopo 7 turni e con una gara da recuperare.

Una piccola nota societaria in chiusura, che da par loro non vuole essere in nessun modo fungere da alibi, ma giocare una partita del terzo campionato nazionale in un impianto “all’aperto” (considerati i 9°C all’interno del Palasport di Ponte San Giovanni) secondo i vertici del basket rivierasco deve perlomeno far riflettere chi garantisce l’omologazione delle strutture.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X