facebook twitter rss

Siva Virtus, prosegue la marcia
Matelica battuta al Palasavelli

Print Friendly, PDF & Email

siva-virtus-porto-san-giorgio

PORTO SAN GIORGIO – Secondo successo consecutivo per la Siva Virtus che sconfigge la Vigor Matelica in maniera netta e autoritaria. Dopo la vittoria di Jesi la compagine sangiorgese era attesa ad una pronta conferma ed il riscontro e’ stato assolutamente positivo.

IL TABELLINO

SIVA VIRTUS PORTO SAN GIORGIO 82: Belin 22, Tortolini 19, Spaccapaniccia 3, Tombolini 5, Sagripanti 17, Alvear 2, Perini 4, Belleggia 10, Riga n.e., Grossi n.e., Milanovic n.e., Di Sabatino n.e. All. Ambrico, Vice – All. Del Pontano. T.L. 13/19.

VIGOR MATELICA 60: Rossi 11, Pecchia J. , Pecchia L:, Vissani 11, Leonzio 22, Lacche’, Busto 2, Romano 13, Del Vecchio 1, Braccini n.e., Brugnola n.e., Orsini n.e. All Tassinari. T.L. 6/11.

PARZIALI: 18 – 19, 41 – 33, 60 – 50, 82 – 60

ARBITRI: Guercio e Ficiara’

LA CRONACA

I ragazzi di coach Ambrico, al cospetto di una Vigor caricatissima dalla vittoria in quel di Pedaso nel recupero infrasettimanale, hanno messo in campo tutto quello che serve per vincere le partite: concentrazione, agonismo, difesa, gioco di squadra. Il match ha visto un’ iniziale buona partenza degli ospiti, sospinti dalle triple di Leonzio e Romano, con un vantaggio massimo di +9 sul 10-19, subito rintuzzato dai locali che andavano alla sirena del primo quarto a – 1 (18-19).

Nel secondo periodo la Virtus cominciava a difendere meglio, e in attacco trovava la grande giornata di Belleggia che metteva a referto 10 punti (anche 2 triple) in un “amen”, aiutato anche dalle penetrazioni di Alvear e Perini, cosi, piano piano, poteva allungare fino al massimo vantaggio sul 41-33 al termine della prima parte di gara.

Al rientro dal riposo lungo, la squadra di casa spingeva ancora con i canestri di Belin e Tortolini fino al + 16 (54-38) che sembrava potesse sancire la gara come chiusa, invece la Vigor trovava finalmente buone rese da Rossi e Vissani per riavvicinarsi pericolosamente fino al -7 (56-49) e, ad inizio ultimo quarto, con una zona molto adeguata, arrivare addirittura a -6 (62-56).

Entrava allora in scena sul parquet “magic trio” Sagripanti, che con  3 triple consecutive, stroncava definitivamente ogni minima speranza del Matelica, per portare la partita verso una tranquilla conclusione vincente sul solido punteggio di 82-60.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X