fbpx
facebook twitter rss

Malloni, coach Domizioli
richiama la squadra

Il tecnico analizza la sconfitta in terra umbra contro Val di Ceppo, predicando umiltà e concentrazione. "Troppi complimenti sono stati lesivi, ci siamo montati la testa. Le vittorie con Ortona, San Severo e Matera ci hanno fatto abbassare troppo la guardia"
Print Friendly, PDF & Email

malloni-coach-domizioli

PORTO SANT’ELPIDIO – Inizierà con una seduta di video la settimana di lavoro della Malloni in vista del match casalingo di domenica contro Campli. Coach Domizioli (foto) riproporrà ai suoi i primi venti minuti disputati a Ponte San Giovanni per comprendere e quindi non ripetere gli errori commessi in terra umbra.

Lo stesso coach è poi tornato sulla gara di domenica. “Alla squadra dirò che in questo campionato non si può pensare di vincere giocando soltanto due quarti, non è un atteggiamento accettabile. Ogni gara ha una storia e soprattutto in trasferta nessuno regala niente. Val Di Ceppo è scesa in campo con l’atteggiamento che noi non abbiamo avuto e che io pretendo ogni partita. Probabilmente – continua Domizioli – troppi complimenti ci hanno fatto male e ci siamo montati la testa. Le vittorie con Ortona, San Severo e Matera ci hanno fatto credere di essere forti ma la verità è che se non si va in campo con la testa giusta si perde contro chiunque. Dobbiamo recuperare le nostre certezze come la buona difesa che abbiamo mostrato fino ad ora perché non è pensabile di concedere 50 punti in appena 20 minuti. In settimana ci sarà da sudare”.

Il coach maceratese si è soffermato poi sull’avversario di domenica. Al palas di Via Ungheria arriva Campli, compagine ancora imbattuta. “Campli è una signora squadra allenata da un coach di grande maestria e sapienza, tuttavia resto dell’avviso che dobbiamo concentrarci molto su noi stessi giocando con umiltà, abnegazione e voglia di emergere per tutti i 40 minuti”. Palla a due domenica 20 alle ore 18.00, arbitreranno i signori Calella di Bologna e Bianchi di Rimini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X