facebook twitter rss

Malloni, contro Campli
torna il sorriso

Scacciati i fantasmi di Val di Ceppo, la formazione di coach Domizioli si conferma ammazza grandi in riva all'Adriatico
Print Friendly, PDF & Email

logo-psemalloni

PORTO SANT’ELPIDIO – Torna a sorridere la Malloni che al Palas di Via Ungheria scaccia i fantasmi di Val di Ceppo e piega la resistenza della Globo Campli fino ad oggi imbattuta insieme a Bisceglie. La gara dei biancoazzurri rasenta la perfezione grazie all’ottima giornata dal tiro da tre punti (43%) e con una superiorità a rimbalzo (50-29) che la dice tutta sulla domenica da urlo dei ragazzi di coach Domizioli. Campli deve rinunciare alla coppia Petrazzuoli-Duranti e complice una pessima giornata in attacco (13% da tre punti), subisce il primo stop stagionale che di fatto però non ridimensiona una squadra che, una volta recuperati gli infortunati, continuerà a lottare per un posto di prestigio.

IL TABELLINO

MALLONI BASKET PORTO SANT’ELPIDIO 85:  Cacace 18 (4/4, 2/5), Cernivani 17 (2/4, 4/5), Brighi 13 (1/1, 3/7), Fiorito 11 (1/3, 3/8), Lovatti 11 (1/3, 3/7), Romani 7 (2/4, 1/2), Trovato 4 (2/2, 0/0), Torresi 2 (1/5, 0/1), Piccone 2 (1/2, 0/2), Catakovic 0 (0/0, 0/0). All.re Domizioli

GLOBO INFOSERVICE CAMPLI 56: Petrucci 15 (2/4, 1/4), Gatti 15 (3/7, 1/5), Serafini 12 (5/9, 0/3), Bottioni 7 (2/6, 0/1), Serroni 3 (0/6, 1/7), Salafia 2 (1/1, 0/0), Scortica 2 (1/1, 0/1), Norbedo 0 (0/2, 0/1), Riziero 0 (0/0, 0/1), Duranti 0 (0/0, 0/0). All.re Millina

ARBITRI: Bianchi e Calella

PARZIALI: 27 – 16, 49 – 31, 63 – 46

LA CRONACA

Chi si aspettava una Malloni ancora in bambola per il ko di Perugia sbagliava di grosso: intensità, ritmo ed aggressività sono state le chiavi con le quali Romani e compagni hanno sempre condotto la gara fin dalla prima palla a due.

Già dall’avvio Porto Sant’Elpidio promette bene, coach Domizioli schiera nello starting five Romani al posto di Catakovic in panca solo ad onor di firma e la scelta gli da ragione. 5 punti consecutivi del pivot di Monte Urano uniti alla verve di Cernivani e Malloni che vola subito al vantaggio in doppia cifra col quale si chiude il primo parziale (27-16). La domenica perfetta è però appena iniziata, dalla panchina arriva energia da Brighi e Cacace mentre Lovatti entra in partita scaldando la mano dall’arco. A 1’20” dall’intervallo è massimo vantaggio Malloni (46-29) con canestro dalla media di Lovatti al quale risponde Bottioni fissando il punteggio sul 46-31.

Il terzo quarto della Malloni, che spesso coincide con un pericoloso black out, si materializza quando dopo aver toccato il +21 (52-31) i biancoazzurri smarriscono la via del canestro complice anche un certo nervosismo causato da alcune discutibili decisioni arbitrali. Lovatti viene espulso per doppio fallo tecnico e Campli torna a -12 (54-42), tuttavia la Malloni non si disunisce e trova nelle giocate di Brighi, Cacace e Fiorito la forza per scappare nuovamente sul +17 (63-46). Campli non ne ha più e gli ultimi dieci minuti servono soltanto ad incrementare il divario con gli elpidiensi che chiudono addirittura avanti di 29 (85-56).

Domenica da incorniciare per i biancoazzurri che hanno sfruttato le alte percentuali mentre Campli è incappata nella classica serata da dimenticare che non sminuisce il positivissimo avvio di stagione. Tra sette giorni Malloni in terra molisana, a Venafro contro il fanalino di coda del girone D fermo ancora al palo dopo otto giornate. Vietato distrarsi contro un avversario apparentemente alla portata ma esperienza insegna che in questo girone niente è scontato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X