facebook twitter rss

Poderosa, contro Senigallia
è vetta della classifica

In casa della Goldengas i veregrensi centrano la settima vittoria consecutiva che, in concomitanza della sconfitta di Bisceglie, è sinonimo della conquista della cima della graduatoria
Print Friendly, PDF & Email

logo-poderosa

SENIGALLIA (AN) – E sono sette. La Poderosa sbanca il Pala Panzini, fa suo il derby contro una incerottata Goldengas Senigallia (out Pierantoni, Caverni e Bargnesi), centra la settima vittoria consecutiva e, complice il rovescio di Bisceglie a Matera, aggancia il primo posto in classifica.

IL TABELLINO

GOLDENGAS SENIGALLIA 68: Maggiotto 15, Pierantoni ne, Gnaccarini 8, Giampieri 13, Caverni ne, Bertoni 9, Bastone 12, Pietrini 11, Del Torto, Serrani. All.: Valli.

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO 81: Milojevic 1, Dip 14, Ortenzi 3, Paesano 8, Rivali 7, Bedetti 15, Broglia 12, Di Viccaro 10, Gueye 4, Diomede 7. All.: Ce ccarelli.

ARBITRI: Alessandro Soavi di Cagli (PU) e Nicolò Bertuccioli di Pesaro

PARZIALI: 12 – 24, 16 – 17, 14 – 20, 26 – 20

LA CRONACA

Partita mai davvero in discussione, con la Poderosa a fare la voce grossa nel pitturato (32/43 da 2 per i gialloblù contro il 10/32 biancorosso) cavalcando l’evidente vantaggio fisico dei vari Dip, Broglia e Paesano. La XL Extralight ha preso il comando delle operazioni sin dai primi minuti, dilatando il vantaggio in doppia cifra già sul finire del primo quarto (12-24 al 10’). In avvio di secondo periodo l’unico vero sbandamento della formazione di coach Ceccarelli, che resta a secco per 4’ e torna a vedere nel retrovisore una volitiva Goldengas (20-24 al 14’). Ma i veregrensi ritrovano il filo del discorso, continuano a martellare la palla dentro e nel terzo quarto scappano definitivamente con le triple di Di Viccaro a cancellare anche gli accenni di difesa a zona ordinata da coach Valli. Il quarto periodo è di puro garbage time, con la Poderosa a scollinare oltre i venti punti di vantaggio sciorinando anche un ottimo basket e Senigallia a rintuzzare nel finale fino al 68-81.

LE DICHIARAZIONI

“Mi aspettavo questa reazione dopo la partita contro Rimini nella quale avevamo vinto ma senza giocare brillantemente durante tutto l’arco della partita – le parole a caldo di coach Ceccarelli – Oggi quella continuità ce l’abbiamo avuta, a parte qualche piccolo passaggio a vuoto, normale nell’arco di una partita. Senigallia ci ha provato, ha cambiato tanti quintetti e assetti. Soprattutto non è mai scontato vincere, dobbiamo ricordarcelo. Ora l’obiettivo è recuperare le energie dopo una settimana terribile e con lo sguardo già rivolto a San Severo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X