fbpx
facebook twitter rss

Calcinaro incontra Errani: “Affrontati temi importanti, non arretreremo di un centimetro”

Print Friendly, PDF & Email

Calcinaro Paolo

E’ durato un’ora l’incontro operativo  tra il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro, l’assessore alla Protezione Civile Ingrid Luciani e il commissario straordinario Vasco Errani. E’ stato proprio quest’ultimo a convocare il momento di confronto dopo la polemiche relative all’esclusione di Fermo da ‘cratere’ e alla mancata visita del Commissario nel comune capoluogo. Presente all’incontro anche il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli. “Durante l’incontro – spiega Calcinaro  – è emersa la specificità di Fermo. Nel rispetto ovviamente di quei comuni che hanno subito la devastazione del terremoto, abbiamo evidenziato come Fermo abbia la più alta densità di edilizia scolastica, per cui si dovranno apportare le dovute tutele”. Quello di ieri si tratta del primo di una serie d’incontri operativi. Il primo passo sarà quello di avviare, sin da subito, una raccolta dei dati relativi ai danni subiti dagli edifici scolastici, alle verifiche antisismiche e ai costi. Un lavoro puntuale che sarà portato avanti anche con l’aiuto della Regione. “Un’altra specificità che ho voluto trattare è stata quella del centro storico con molti privati rimasti fuori casa. Ho spiegato come non possono aspettare i tempi per le verifiche previsti dalle procedure Aedes per l’agibilità sismica. E’ importante intervenire presto, e in tal senso già oggi qualcosa si sta muovendo negli uffici per accelerare i tempi”.

Un incontro strettamente tecnico e operativo. “Credo che sia emersa la serietà d’impegno – ha concluso Calcinaro – è chiaro che, essendo temi così importanti per la città non arretreremo neanche di un centimetro e cercheremo di portare risultati per i cittadini, per la tranquillità degli studenti di Fermo e per le loro famiglie. A riguardo ho portato anche, d’accordo con la Provincia, la problematica dell’Annibal Caro ed anche li ci sono buone prospettive da sviluppare”.

 

 

P.P.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X