facebook twitter rss

Matelica 3 – Fermana 0:
i commenti a fine partita
in sala stampa

SERIE D - Tutti i protagonisti canarini sono concordi sul risultato etichettandolo come bugiardo. All'indice alcune decisioni della giacchetta nera
Print Friendly, PDF & Email
Mister Destro

Mister Flavio Destro nel dopo gara di Matelica

MATELICA (MC) – La Fermana non centra l’occasione di volare in testa alla classifica del girone F di Serie D, complice il secondo recupero post sisma che ha contribuito a rendere davvero densa l’agenda dei canarini degli ultimi giorni. L’obiettivo di giornata non era dei più agevoli: avere la meglio della corazzata costruita per vincere, in casa e dal dente avvelenato per la recente sconfitta nel turno scorso, ha reso l’ostacolo maceratese superiore alle possibilità gialloblù del caso.

Mister Menomonaco

Antonio Menomonaco, guida del Matelica

Matelica ringrazia quindi i suoi giocatori per l’atteggiamento reattivo tenuto oggi: ” Dovevamo riscattarci dopo la ‘scòppola’ presa dall’ Agnonese – esordisce il tecnico locale Antonio Mecomonaco con ironica ed autocritica schiettezza sull’ultima sconfitta fuori casa, terminata con il medesimo risultato di oggi a parti invertite – ma ci avevano messo subito in black-out perché non siamo stati in grado di adeguare il nostro stile di gioco al campo dalle ridotte dimensioni. Dovevamo capire che non potevamo concederci costruzioni lunghe, bensì tenere la palla a terra”. Tornando al match odierno precisa: “Ho degli ottimi giocatori, di cui la metà in panchina, per me tutti meritevoli di essere titolari e, contro una Fermana che ha comunque lottato a testa alta, abbiamo creato molto e guadagnato questi preziosi punti per raggiungere la posizione di capolista”.

MAnuel PEra

L’attaccante biancorosso Manuel Pera

Portavoce dei biancorossi è Manuel Pera, giovane attaccante toscano, indubbiamente distintosi per la grinta e la velocità, che elargisce complimenti sinceri, non di mera circostanza, agli avversari odierni : “Oggi volevamo dimostrare di esserci, specie per riprendere la fiducia di tutti dopo lo scottante k.o. di Agnone. Da maggiore soddisfazione esserci riusciti contro la Fermana che ha saputo tenerci testa a dispetto del risultato”. Poi si sbilancia con pronostici a lungo termine: “Credo proprio che, se continuano a giocare così bene, nella parte alta della classifica meritino di rimanere fino alla fine la squadra di Destro, San Nicolò ed Agnonese”

Anche mister Flavio Destro, che mai finora si era permesso di criticare le conduzioni arbitrali, si sbilancia: “La sconfitta per tre reti a zero è un risultato bugiardo. I miei ragazzi hanno lottato per novanta minuti cogliendo alla perfezione il messaggio che ho lanciato in settimana e cioè di crederci fino alla fine. Ma ci sono stati degli episodi che hanno reso ancor più erta la salita: il gol subìto al quarto minuto, il possibile pareggio annullato a Cremona, il rigore contro e un fallo netto su Petrucci non fischiato, sono frutto di scelte arbitrali discutibili che hanno influenzato pesantemente l’esito dell’incontro, e che mi riservo di visionare in settimana con maggiore tranquillità”.

il DG FAbio MAssimo COnti

Il dg Fabio Massimo Conti

Conclude il D.G. canarino Fabio Massimo Conti, anch’egli scettico sulle decisioni della giacchetta nera: “Senza nulla togliere al merito ed alla solidità della squadra di casa, voglio rivedere in video alcuni momenti cruciali della partita odierna. Credo che siano la conferma, mi ripeto, di come il cinismo e la praticità abbiano la meglio sul bel gioco. Quest’ultima qualità oggi ci ha particolarmente contraddistinto e spero di poterla riammirare domenica contro il Pineto, puntando al bottino pieno”

Silvia Remoli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X