fbpx
facebook twitter rss

Arredo urbano, Piazza del Popolo sotto la lente d’ingrandimento d’Italia Nostra

Print Friendly, PDF & Email

 

cavi-piazza

 

cavi-piazzaLa gestione dell’arredo urbano nel centro storico al centro della lente d’ingrandimento d’Italia Nostra Fermo. “La scelta di proporre un dibattito pubblico, lo scorso settembre, riguardo il regolamento dell’arredo urban – scrive l’associazione fermana –  è stata lodevole e coraggiosa da parte dell’amministrazione, anche se, forse, non ha avuto molto seguito tra i cittadini ed i commercianti. Italia Nostra non può che riconoscere la bontà del lavoro svolto: il Regolamento può essere un elemento fondamentale per la valorizzazione del patrimonio storico della nostra città, di cui tutti dobbiamo ritenerci custodi. E’ auspicabile pertanto una sua rapida, definitiva approvazione e che, nell’interesse di tutti, le prescrizioni e le indicazioni fornite siano pienamente seguite e rispettate”.

Soci d’Italia Nostra che entrano nel merito: “All’approssimarsi delle festività natalizie in Piazza del Popolo fervono i preparativi. Purtroppo, però, abbiamo constatato che alcuni elementi stonano con la cornice che viene valorizzata dalle numerose iniziative proposte. La piazza e le vie limitrofe, infatti, sono cavi-piazzapiene di cavi elettrici volanti e spesso usurati (probabilmente risalenti alle iniziative della scorsa estate) quadri elettrici sospesi, segnali stradali ingombranti e inadeguati, tubazioni idriche di derivazione a vista e pendenti (con rubinetti funzionanti ed alla portata di tutti) ed i loggiati sono persino diventati una sorta di magazzino provvisorio per transenne”.

Da qui la richiesta d’intervento: “Se l’intento da parte dell’amministrazione è giustamente volto a calamitare iniziative in piazza e nel centro storico, è altrettanto auspicabile che essa si presenti in maniera congeniale ai fermani e ai turisti che la frequenteranno. E’ infatti fondamentale salvaguardare e valorizzare gli elementi architettonici che la compongono e che la rendono unica. I lavori di sistemazione e di adeguamento dell’arredo urbano che ci auguriamo siano eseguiti quanto prima dall’amministrazione comunale, sono piccola cosa, ma esteticamente e soprattutto culturalmente rappresenterebbero un gesto di consapevolezza e di sensibilità importante verso la città. Costituirebbero inoltre il primo intervento mirato al miglioramento della qualità urbana, nell’ottica di adeguamento e rispetto del Regolamento di Arredo Urbano in corso di adozione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X