fbpx
facebook twitter rss

Fermo stregata per la Victoria,
stavolta alla palestra Leti
passa Tolentino

SERIE D - Fochi rimonta lo svantaggio all'intervallo lungo e, come sempre capitato in stagione, espugna la tana dei fermani ancora una volta senza il giusto mordente nella seconda parte di gara
Print Friendly, PDF & Email

victoria-basket

FERMO – Un film gia’ visto quello che illustra la sconfitta casalinga della Marcozzi davanti ai Fochi Tolentino, che violano così la palestra Leti, ancora vergine di vittorie per la Victoria. Il finale di 54 a 72 premia la squadra ospite, capace di rimontare lo svantaggio di nove lunghezze all’intervallo e di mettere quella cattiveria necessaria in campo per condurre in porto il match.

LA SQUADRA

VICTORIA FERMO: Capancioni 8 Santini 8 Cingolani 11 Casoni, Bernard 11 Cardarelli 12 Di Chiara, Pagliari, Tomassini 3 Boccolini 1 Tassi n.e. All. Del Buono

LA CRONACA

Eppure nel rinnovato pomeriggio di torneo sembrava che ci fossero tutti i presupposti per la prima vittoria tra le mura amiche della Marcozzi, che fin da subito aveva in mano le redini dell’incontro, discrete percentuali in attacco e difesa aggressiva e si andava all’intervallo lungo sul 33 a 24. Ma il rientro in campo degli uomini di Del Buono era il solito film horror ormai già visto e rivisto, con la Marcozzi incapace assolutamente di attaccare il canestro, scegliere soluzioni approssimative in attacco e concedere facili canestri in difesa. Sta di fatto che Tolentino rientra in partita e piazza un allungo che lo porta a condurre di nove lunghezze all’ultimo mini intervallo con un parziale di 8 a 26. La Marcozzi non da segnali di reazione negli ultimi dieci minuti e per i Fochi c’è vita facile per portare a casa la meritata vittoria. Ancora una Marcozzi double face che nella seconda parte di gara non riesce proprio a evitare i  black out che determinano le sconfitte. Prossimo impegno per la Marcozzi, sabato prossimo nella difficile trasferta di Recanati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X