facebook twitter rss

Strappo in maggioranza,
Di Cintio contro il sindaco Vergari

SANTA VITTORIA IN MATENANO - Il consigliere: "In questo caso ed in altri casi il sindaco preferisce accordarsi con l’opposizione invece che con i propri consiglieri che l’hanno sostenuto. Mi domando il perché. Mi dissocio dalla linea di indirizzo proposta dal sindaco"
Print Friendly, PDF & Email
Giorgio Di Cintio

Giorgio Di Cintio

E’ ormai netto il distacco tra l’Amministrazione Comunale e il Consigliere di maggioranza Giorgio Di Cintio, eletto nel maggio del 2015, nella lista “Futuro Matenano” capitanata dall’attuale sindaco Fabrizio Vergari. Il consigliere, infatti, lo scorso 22 novembre, in Consiglio Comunale, in ordine all’annullamento di una vecchia delibera consiliare (la n. 28 del 2013) concernente il riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio contratti dall’Ente, ha espresso voto contrario, con una lunga allegazione di venti pagine. “Noto che nel corso dell’ultima seduta, tra i consiglieri di maggioranza assenti, contrari e quelli astenuti, l’atto relativo all’annullamento è passato solo con l’aiuto della minoranza, che ha espresso due voti a favore. Non è stata la prima volta. In questo caso ed in altri casi il sindaco preferisce accordarsi con l’opposizione invece che con i propri consiglieri che l’hanno sostenuto. Mi domando il perché. Mi dissocio completamente dalla linea di indirizzo proposta dal sindaco nei confronti dei tanti fornitori, che chiedono anche solo modestissime cifre. Farsi fare causa è la soluzione peggiore, è una scelta costosissima per l’ente e per le tasse che continueranno a gravare sui cittadini. Auspico che il Sindaco impieghi la stessa energia, grazie alla quale riesce tutti i giorni a trovare il modo di non pagare i fornitori (negozi di ferramenta, benzinai, architetti, ditte edili, etc…) che negli anni hanno onestamente lavorato per il Comune di Santa Vittoria in Matenano, al fine di portare avanti quelle questioni che costituiscono le vere priorità (vedi la valorizzazione di Ponte Maglio che ha ormai perso il distretto sanitario, soluzioni più efficienti per la raccolta dei rifiuti, la viabilità rurale per la quale è necessario stanziare ancora più fondi in bilancio), oltre che gestire al meglio l’emergenza sisma”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X