facebook twitter rss

Forneria Totò, dal “Maffin” di De Nardo
al Caffè Scienza della Unicam

SANT'ELPIDIO A MARE - Continuano gli appuntamenti con la letteratura, la scienza, la cultura e le arti alla Forneria Totò, in via Monturanese. Questa sera evento alle 21,15, domenica, invece, incontro alle 18,30
Print Friendly, PDF & Email

02_dicembre
La Forneria Totò continua la sua programmazione di eventi legati al mondo della cultura e delle arti. Questa sera alle 21,15, in via Monturanese 1401, a Sant’Elpidio a Mare, sarà la volta dell’editore e scrittore, Massimo De Nardo, reduce dalla sua ultima fatica letteraria, dedicata al mondo dei grandi e dei piccini, titolata “Maffin”. “Martino Torren, protagonista della storia, detto Maffin, è il fautore di una corsa contro il tempo, una vicenda in cui il tempo e i suoi meccanismi misteriosi – fanno sapere gli organizzatori – assumono una valenza preponderante. Ma come accade in diversi altri racconti non tutto viene spiegato nel corso della storia perché, come dice Beatrice Masini nella sua introduzione al libro: le vicende più interessanti sono quelle che lasciano il lettore libero di collegare i puntini come vuole, di farsi domande. E pazienza per chi invece vuole vedere sempre tutti i pezzi cadere al loro posto, come se un libro fosse un puzzle di otto o mille pezzi destinato a chiudersi con un’immagine chiara e precisa ”. Massimo De Nardo è responsabile editoriale di Rrose Sélavy editore (premio Andersen 2014, premio Edito-Re 2015). Ha scritto Se dici parole, sedici parole (omografi), in Guida di italiano per la V elementare (Nicola Milano editore, 2006), Ogni tanto fatela suonare (romanzo in ebook, Gruppo Gems, 2010), Che mestieri fantastici! (collana “Il Quaderno quadrone”, Rrose Sélavy editore, 2012). Autore anche di testi teatrali (premio nazionale Oreste Calabresi – 2008, premio nazionale In scena – 2009). I suoi articoli e racconti sono pubblicati in riviste e web magazine. Maffin  è il suo primo romanzo per ragazzi. La serata , come nelle migliori tradizioni del caffè letterario, sarà accompagnata da degustazioni e assaggi della Forneria Totò. Coloro che interverranno potranno associare al percorso letterario un itinerario del gusto con le nuove creazioni della manifattura dolciaria dal cioccolato al panettone, dai biscotti alle torte”. Da questa sera si passa a domenica. E’, invece, per l’ora dell’aperitivo di domenica alle ore 18,30, il Caffè Scientifico, nato dalla collaborazione della Forneria con l’Università di Camerino. “Una occasione unica per comprendere come la scienza sa plasmare il nostro vivere quotidiano. Sarà il professor Mario Compiani accompagnato dalla dottoressa Alessandra Renieri – continuano gli organizzatori – a raccontarci gli acquarelli di Galileo. Pillole di scienza per subire il fascino della geometria dell’Universo e, magari, anche della filosofia dei numeri. Del resto Galileo è uno dei personaggi più interessanti della nostra storia della cultura e sapere come nell’osservare la luna seppe essere anche pittore di acquarelli ci fa accorti sulla vicinanza di tutte le discipline, anche di quelle che sembrano lontane. Contaminare, mescolare, avvicinare, intrecciare è un po’ l’obiettivo della Forneria Totò ed il motto della nostra epoca così complessa e terribile. Che insieme agli scrittori, ai musicisti e agli chef ci siano anche gli scienziati, non è uno scandalo, ma un piacere. Tutti hanno diritto ad essere curiosi e a conoscere, che sia la cucina, che sia un’opera letteraria, che sia un’opera musicale o di scienza. Mens sana in corpore sano dicevano i latini”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X