fbpx
facebook twitter rss

Strenna solidale: Avis Fermo donerà prodotti di aziende colpite dal sisma

SOLDARIETA' - Gli stessi consiglieri si sono recati, sabato scorso, a Pieve Torina per ritirare i prodotti, che saranno confezionati e pronti per essere ritirati dai donatori della sezione di Fermo
Print Friendly, PDF & Email

avis-copy Attività frenetica come ogni anno di questi tempi nella sede della sezione fermana per preparare ed organizzare la classica strenna. Un omaggio ai propri donatori contenente un pacco di prodotti, a riconoscimento della loro centralità e del ruolo chiave di chi contribuisce a salvare vite ogni giorno attraverso un atto volontario di indubbia importanza.
Tenendo conto degli ultimi eventi sismici, la scelta del Consiglio direttivo è stata unanime e i prodotti che saranno regalati agli oltre 700 donatori sono stati acquistati rigorosamente in maniera diretta da produttori delle zone terremotate: il miele millefiori dell’Azienda Galassi, il pecorino stagionato dell’Azienda Scolastici, il salame morbido di Muccia del Salumificio Bartolazzi e la lenticchia dell’azienda agricola Angeli.
A dimostrazione che la solidarietà genera solidarietà, l’intero consiglio presieduto da Giammatteo Donati è sicuro che la scelta di sostenere produttori locali in difficoltà, possa rendere il regalo di quest’anno prezioso ben al di là dell’indubbio valore di qualità degli alimenti proposti. L’Avis Comunale di Fermo, che a settembre scorso ha festeggiato i 65 anni di fondazione, comunica anche che coloro i quali dovessero ritirare una o più benemerenze o medaglie potranno approfittare dell’occasione per farlo. Secondo quanto previsto dallo Statuto associativo, inoltre, l’assemblea annuale dei soci donatori si terrà nel mese di gennaio.
La distribuzione della strenna avverrà domenica 11 dicembre, dalle 16 alle 19.30; giovedì 15 dicembre, dalle 16 alle 19.30 e dalle 21 alle 22.30; venerdì 16 dicembre, dalle 10 alle 13, dalle 16 alle 19.30 e dalle 21 alle 22.30; sabato 17 dicembre, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.30; domenica 18 dicembre, dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.30.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X