fbpx
facebook twitter rss

Arriva ‘l’improvvisatore’ Paolo Rossi:
“Unirò la mia vita dentro
e fuori dal teatro”

PORTO SAN GIORGIO - Sabato prossimo, alle 21 al teatro comunale, la stagione di prosa definita dall’assessore alla Cultura, Renato Bisonni, vivrà il suo primo appuntamento di rilievo con il noto volto del panorama artistico nazionale
Print Friendly, PDF & Email
Paolo Rossi

Paolo Rossi

Paolo Rossi vestirà i panni dell’“improvvisatore” sul palco del teatro comunale. Sabato prossimo, alle 21, la stagione di prosa definita dall’assessore alla Cultura, Renato Bisonni, vivrà il suo primo appuntamento di rilievo con il noto volto del panorama artistico nazionale.

“Nato nel 1953 a Monfalcone, milanese d’adozione – ricordano dal Comune – Paolo Rossi spazia da trent’anni dai club ai grandi palcoscenici, dal teatro tradizionale al cabaret, dalla televisione al tendone da circo: ovunque ha proposto il suo personale modo di fare spettacolo che, pur immergendosi nelle tematiche contemporanee, non prescinde dall’insegnamento dei classici antichi e moderni, da Shakespeare a Molière, dalla Commedia dell’arte a Brecht”.
“La mia nuova performance – spiega l’artista – gioca sul confine tra un’autobiografia teatrale non autorizzata e un quasi manuale sulla professione del comico; o di qualsiasi mestiere che contempli l’improvvisazione, con tutti i suoi rischi, azzardi e ricadute anche nella vita privata. In tutti i miei spettacoli è sempre rimasta presente sul palco la persona, oltre che l’attore e il personaggio. Questo stile mi ha consentito di evocare, qualsiasi testo dovessi affrontare, momenti della mia vita vissuta in teatro e fuori da lui. Li radunerò in una sola serata, arricchendo il tutto con altri fatti mai confessati, in una giostra che mai uguale si ripeterà. Del resto, per me la vita è teatro, e viceversa. L’importante è improvvisare, tutto il resto è ripetere”. “Da maggio 2016 è partito il progetto RossinTesta. Uno spettacolo che – aggiungono dal Comune – vira verso il concerto, nel quale Rossi canta le canzoni di Gianmaria Testa, noto cantautore italiano dalla rara e incredibile sensibilità scomparso. Prodotto da Produzioni Fuorivia di Paola Farinetti, lo spettacolo vede sul palco Rossi accompagnato dagli immancabili Virtuosi del Carso. Parallelo a RossinTesta è il monologo L’improvvisatore. Da dove nascono i comici? Prodotto da La Corte Ospitale, lo spettacolo vede Rossi, accompagnato alla chitarra dal maestro Emanuele Dell’Aquila, impegnato come sul ring in una serata dove è il pubblico a chiedere ciò che vuole sentire. Molti sono e saranno i pezzi storici di repertorio che verranno presi, riadattati al volo, sviscerati e aggiornati all’impronta, a sentimento, nel perfetto e rodato stile Rossi”. I biglietti (20 euro intero, 15 ridotto per under 25 e over 65) sono in vendita nei circuiti Vivaticket, Amat Marche e in teatro a partire dalle ore 18 nel giorno dello spettacolo. Per informazioni e prenotazioni, tel. 392.3429126.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X