facebook twitter rss

“La psichiatria di guerra. Dal fascismo
alla seconda guerra mondiale”,
domani al Caffè Letterario

FERMO - Dall'Istituto fermano per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche: "Il libro prende in esame il ruolo svolto da neurologi e psichiatri, tanto dal punto di vista della elaborazione teorica della disciplina quanto della pratica clinica, in relazione all’esperienza bellica ed al suo impatto sul vissuto di tutti i soggetti in essa coinvolti"
Print Friendly, PDF & Email

locandina psicologiai

Domani alle 18, presso il Caffè Letterario a Fermo, si svolgerà la presentazione del libro di Paolo Giovannini “La psichiatria di guerra. Dal fascismo alla seconda guerra mondiale”; l’autore ne discuterà con Matteo Petracci.
“Il libro – fanno sapere dall’Istituto fermano per la Storia del Movimento di Liberazione nelle Marche – prende in esame il ruolo svolto da neurologi e psichiatri, tanto dal punto di vista della elaborazione teorica della disciplina quanto della pratica clinica, in relazione all’esperienza bellica ed al suo impatto sul vissuto di tutti i soggetti in essa coinvolti, nella fase che si colloca tra la fine della prima guerra mondiale e la conclusione della seconda. Estendendo al periodo successivo acquisizioni già fatte proprie in riferimento alla grande guerra, la prospettiva fornita dalla storia della psichiatria, di cui l’autore del libro è un esponente autorevole, contribuisce ad un rinnovamento degli studi sul periodo in questione, tale da fornire una comprensione più profonda del nostro passato recente: l’esperienza dei combattenti, dei prigionieri di guerra e dei deportati, come anche della gente comune, viene sottratta al silenzio e all’anonimato, conquistando così il diritto di essere considerata una parte integrante della storia e della memoria collettiva”. Paolo Giovannini è docente di Storia contemporanea all’Università degli studi di Camerino, è uno studioso di Storia della psichiatria e delle istituzioni manicomiali, nonchè del movimento cattolico e del fascismo in Italia. Matteo Petracci, che presenterà il volume, è l’autore del libro “I matti del duce. Manicomi e repressione politica nell’Italia fascista”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti