facebook twitter rss

Orchestra d’archi junior del Pergolesi
in concerto per il Pio Sodalizio dei Piceni

DATE - L'orchestra si esibirà sabato 17 dicembre nella chiesa dei Santi Antonio e Vincenzo a Castelnuovo Vomano, mercoledì 21 alla biblioteca Spezioli, mercoledì 28 dicembre al teatro “Emiliani” di Rapagnano.
Print Friendly, PDF & Email

orchestra archi junior

di Alessandro Giacopetti

Lunedì 12 dicembre l’orchestra d’archi junior del conservatorio “Pergolesi” di Fermo sarà protagonista di un concerto di rilevante caratura in una cornice importante. Con la direzione del maestro Donato Reggi, suonerà, infatti, nella chiesa di San Salvatore in Lauro a Roma, che costituisce una parte del complesso monumentale del Pio Sodalizio dei Piceni. “E’ la prima volta per il Pergolesi a questo appuntamento musicale. In occasione della traslazione della santa casa di Loreto, – spiega il professor Carlo Verducci, presidente del Conservatorio “Pergolesi” – che il Pio Sodalizio dei Piceni ricorda ogni anno con un concerto, è stata invitata la nostra orchestra d’archi junior. Si era già esibita a Roma nel maggio scorso, al Salone dei Piceni, e in quella occasione gli organizzatori erano rimasti colpiti e soddisfatti. L’età prevalente dei 32 componenti va da 12 a 18 anni”.
Alle 17 ci sarà una messa e a seguire, alle 19, il concerto in cui verranno suonati un Rondò di Henry Purcell, il Concerto grosso per la notte di Natale di Arcangelo Corelli, la Farandole di Georges Bizet, la serenata notturna in Re Maggiore di W.A. Mozart, Panis Angelicus di César Franck, e una suite natalizia con brani di artisti vari scelti dal maestro Donato Reggi: “Quest’ultima – aggiunge lo stesso Reggi – è una suite composta da 13 brani rielaborati e suonati senza soluzione di continuità. Poiché si è chiusa da poco la porta santa abbiamo aggiunto anche il brano Panis Angelicus, mentre uno dei brani cardine del concerto è sicuramente quello di Corelli.
orchestra archi junior L’orchestra d’archi junior del conservatorio Pergolesi – entra poi nel dettaglio lo stesso maestro Donato Reggi – ha una composizione variegata, composta da giovanissimi, di età compresa tra i 10 e i 23 anni, ma questi ultimi sono pochissimi, frequentano corsi avanzati e hanno il compito di affiancare i più piccoli, seguendoli direttamente nel loro percorso formativo e di crescita musicale. A livello strumentale – prosegue Reggi – è composta solo da archi, pur stabilendo in alcuni casi collaborazioni con altri strumentisti. Esplora un repertorio classico e contemporaneo”.
La stessa orchestra si esibirà sabato 17 dicembre nella chiesa dei Santi Antonio e Vincenzo a Castelnuovo Vomano, mercoledì 21 alle 21 alla biblioteca Spezioli di Fermo, mercoledì 28 dicembre alla stessa ora al teatro “Giacomo Emiliani” di Rapagnano.
In questi giorni, infine, al Conservatorio sono in corso dei lavori a seguito delle scosse di terremoto, che “per fortuna non hanno causato troppi disagi grazie anche alla collaborazione dei docenti e dei 500 iscritti – conclude il presidente Carlo Verducci – che al momento subiscono solo la chiusura di 5 aule”.

COMPONENTI: Violini primi. Alice Di Monte, Sonia Breval, Chiara Di Rosa, Giulia Durante, Emily May Breach, Alessandro Galieni, Giulia Merelli, Asia Petrozzi, Ester Ravanesi, Clara Ripani.
Violini secondi. Lara Perticari, Giorgia Cardarelli, Alessia Giorgetti, Angelica Lombardi, Marta Natali, Claudia Rossetti, Costantino Suschevichi
Viole. Claudio Piergallini, Elena Cudini, Jiapei Huang, Alessandro Petroselli, Cecilia Regini, Giulio Tassotti
Violoncelli. Riccardo Di Rosa, Rachele Alessandrini, Orsola Formentini, Maria Grazia Vexina
Contrabbassi. Edoardo Di Matteo, Camilla Cerioni, Matteo Cipelletti


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti