facebook twitter rss

La Siva Virtus compie il proprio
dovere domestico
imponendosi sul Tolentino

SERIE C SILVER - Belin e Tombolini fertili di punti contro la Simonelli, ma è già l'ora di concentrarsi sulla delicata trasferta di Fabriano
Print Friendly, PDF & Email

siva-virtus-porto-san-giorgio

PORTO SAN GIORGIO – Importante vittoria della Siva Virtus che si impone a Tolentino nel turno infrasettimanale del Campionato di Serie C Silver. Quella andata in onda nel freddo ambiente del Palasavelli  era una gara fondamentale per i locali, che si trovavano difronte al bivio della stagione: vincere per dare un senso importante al torneo in funzione del raggiungimento playoffs, oppure rimanere in quella linea di galleggiamento pericolosa della fase orologio/salvezza.

IL TABELLINO

SIVA VIRTUS PORTO SAN GIORGIO 75: Belin 21, Tortolini 7, Tombolini 17, Sagripanti 6, Spaccapaniccia 6, Perini 5, Mc Henry 11, Alvear 2, Belleggia, Milanovic n.e., Grossi n.e. All. Ambrico, Vice-All. Del Pontano. T.L. 15/21.

SIMONELLI TOLENTINO 68: Sorci 27, Nardi 8, Temperini 14, Prati 2, Francesconi 1, Giuliani, Pelliccioni 14, Severini 2, Gismondi, Salvucci n.e. All. Cervellini. T.L. 4/6.

PARZIALI: 17 – 14, 36 – 33, 60 – 49, 75 – 68

ARBITRI: Paciaroni e Virgili

LA CRONACA

I ragazzi di Coach Ambrico sono rimasti concentrati in tutti i 40′ minuti della gara e hanno condotto sempre, senza mai dare lo strappo decisivo per arrivare tranquilli alla fine, altrettanto pero’ senza mai subire concretamente grossi rischi dagli ospiti, rimasti sempre in scia della Siva ma senza quello spunto che potesse cambiare l’inerzia del match a loro favore.

Nel primo quarto la Virtus, dopo l’unico svantaggio 4-8, piazzava un parziale di 13-2 per prendere in mano le redini della contesa, mentre nel secondo periodo, pur cercando di allungare con le penetrazioni del “folletto” Mc Henry e Tombolini, Tolentino si manteneva in gara con uno straripante Sorci (27 punti e ben 7 triple a segno) e a meta’ gara il punteggio diceva 36-33.

Al ritorno sul parquet dal riposo lungo, i sangiorgesi applicavano una difesa ancora piu’ dura e aggressiva e in attacco si affidavano a Kam Belin che con triple e soluzioni  interne dava il massimo vantaggio ai locali (60-46) e cosi si arrivava agli ultimi dieci minuti, dove la Siva rimaneva padrona della partita senza mai farsi avvicinare pericolosamente, mantenendo un saldo attivo quasi sempre sul + 6/7 punti, fino al suono della sirena finale che sanciva la vittoria della Virtus 75-68. Adesso non c’e’ attimo per pensare, perché domenica si ritorna subito a giocare, con un impegno tostissimo in quel di Fabriano, contro la Janus, una delle grandi favorite per il salto di categoria.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti