facebook twitter rss

“Lesa gravemente la mia onorabilità professionale ed umana”, la giornalista Sandra Amurri querela il Comitato 5 luglio

Print Friendly, PDF & Email

(foto Castolo Giannini)

“Comunico di aver dato mandato all’avvocato Vando Scheggia, del foro di Macerata, di tutelarmi nelle sedi competenti, contro i componenti del ‘Comitato antirazzista 5 luglio’ che, nelle diverse sedi, hanno gravemente leso la mia onorabilità professionale ed umana”. Sono le parole di  Sandra Amurri, giornalista de Il Fatto Quotidiano, che ha annunciato la decisione di tutelarsi nelle sedi competenti dopo la lettera inviata dal Comitato 5 luglio in cui si faceva riferimento ad un articolo pubblicato dalla Amurri su Il Fatto Quotidiano oltre che ad altre testate giornalistiche. Lettera che è stata resa successivamente nota dalla stessa giornalista tramite una lettera alla nostra redazione di Cronache Fermane ( leggi la lettera).  “Una decisione doverosa – conclude la giornalista de Il Fatto Quotidianoi motivando la sua scelta –  impostami dal reiterarsi del linciaggio sugli organi di informazione locali e nazionali e sui social network “.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti