facebook twitter rss

Malloni – Poderosa, i veregrensi
mettono a segno il blitz nel derby

SERIE B - Netta l'affermazione della compagine di Montegranaro, con le sorti del match sempre in pugno tanto quanto la momentanea testa della classifica
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – Concentrata, cinica, chirurgica. Bastano due quarti ai limiti della perfezione alla Xl Extralight per far portare a casa l’attesissimo storico derby  tra le piazze calzaturiere. Il tutto nella tana di una Malloni nella sostanza mai ad impensierire seriamente i veregrensi. Davanti ai 1500 del palas di via Ungheria (circa 200 i tifosi accorsi da Montegranaro) è andato in scena il monologo di una Poderosa che ha fatto capire sin dai primi istanti che non ci sarebbe stata trippa per gatti.

IL TABELLINO

MALLONI BASKET PORTO SANT’ELPIDIO 56: Piccone 3, Catakovic 8, Torresi 13, Cernivani 12, Fiorito 5, Trovato, Lovatti 2, Romani 2, Cacace 2, Brighi 9. All.: Domizioli

XL EXTRALIGHT PODEROSA MONTEGRANARO 80: Milojevic 1, Dip 11, Paesano 7, Rivali 13, Marzullo, Bedetti 5, Broglia 12, Di Viccaro 3, Gueye 16, Diomede 12. All.: Ceccarelli

ARBITRI: Spinelli di Roma e Valleriani di Ferentino (FR)

PARZIALI: 14 – 30, 9 – 20, 25 – 16, 8 – 14

LA CRONACA

Con la difesa attentissima nel disinnescare i pick and roll di Lovatti e Cernivani e l’attacco a trovare sempre la scelta migliore, i gialloblù sono schizzati in un amen oltre la doppia cifra di vantaggio, accesi dalle due triple-lampo di Gueye e pilotati dalla prova impeccabile di Rivali e Broglia. Il vantaggio della Poderosa si dilata presto, toccando addirittura il +27 poco prima dell’intervallo lungo (23-50) con la Malloni senza reazione e la XL Extralight a macinare gioco sorretta da percentuali molto importanti (18/26 da 2 e 10/21 da 3 a fine gara).

Nel terzo quarto, dopo l’ennesima tripla di Gueye che scrive il massimo vantaggio sul +30 (23-53), i rivieraschi provano a scuotersi con i canestri di Cernivani. La Malloni ha la forza di spingersi fino al -16 (50-66 con canestro di Catakovic al 31’), ma la risposta è un break di 0-11 aperto da 7 punti in fila di un fin lì silenzioso Diomede che manda i titoli di coda al match e regala il quinto derby consecutivo alla Poderosa.

In classifica, il netto rovescio di Campli a San Severo spinge i gialloblù a +4 sul terzetto composto dagli abruzzesi, dai pugliesi e da Bisceglie. Con le prime due alla fine del girone di andata a volare alle Final Eight di Coppa Italia, e con sole tre partite da giocare il primo traguardo intermedio sembra davvero vicino.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti