facebook twitter rss

Stagione musicale al teatro dell’Aquila: qualità mantenuta superando i disagi del sisma

FERMO - Domenica 1 gennaio alle 17 la FORM suonerà il tradizionale concerto per il nuovo anno, con la direzione di David Crocenzi e musiche di Rossini, Strauss, Bellini, Donizetti
Print Friendly, PDF & Email


di Alessandro Giacopetti

Presentata questa mattina la stagione musicale 2016-2017 a Fermo nella sala Rollina del teatro, frutto della collaborazione tra Comune, Conservatorio “Pergolesi”, Gioventù Musicale e Rotary Club. Primo appuntamento domenica 18 dicembre e conclusione con il premio violinistico internazionale “Postacchini” edizione 2017. A causa di danni dovuti a scosse sismiche è chiusa la sala dei Ritratti, tradizionale cornice della stagione concertistica natalizia fermana. Quindi si è lavorato per spostarla al teatro dell’Aquila, aprendo al pubblico solo la platea e salvaguardando di fatto il programma. E’ l’assessore alla Cultura e Turismo, Francesco Trasatti, ad introdurre così il programma che inizierà domenica 18 dicembre alle 17.30 con il family concert “Pierino e il lupo”, una fiaba musicale portata in scena dall’Orchestra Filarmonica Marchigiana (FORM) con il musicattore Luigi Maio. Il giorno di Natale alle 17.30 I Canti d’Amore di Catullo con Vanessa Gravina in veste di voce recitante ed un quintetto di fiati in sottofondo (Laboratorio Ensemble) diretto da Federico Paci. Durante l’appuntamento organizzato dalla Gioventù Musicale d’Italia, rappresentata in conferenza stampa da Carmela Marani, verranno selezionati 7 o 8 tra i più bei canti del poeta romano Gaio Valerio Catullo, nato a Verona e morto nella capitale.
Lunedì 26 dicembre alle 17.30 “Il Natale di Francesco” concerto della corale Fra Marcellino da Capradosso, diretto dal maestro Stefano Corsi, con la voce solista della soprano Anna Maria Braconi. E’ lo stesso maestro Corsi a sottolineare in che modo il concerto si inserisca in un programma scosso dagli eventi sismici offrendo l’opportunità di presentare una fatica discografica grazie alla voce della Braconi, soprano della Fenice di Venezia nata a Fermo e che ha iniziato presso il convento dei Cappuccini. All’interno del cd sono raccolti i più celebri canti natalizi da diverse culture del pianeta cui si alterneranno delle letture. Il ricavato delle vendite andrà in beneficenza alle popolazioni terremotate della valle Reatina e di Accumuli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti