facebook twitter rss

Fermana, Cremona out due turni,
Molinari in partenza per Cerignola

SERIE D – Il Giudice sportivo impone il doppio stop al centravanti e uno a Forò. Dal comunicato emergono inoltre le diffide a carico di Comotto e Petrucci. Mercato: il "gaucho" è richiesto dai pugliesi, in caso di addio si valutano i profili dei sostituti
Print Friendly, PDF & Email

Da sinistra, Luca Cremona ed Hernan Molinari

FERMO – Se dal punto di vista del risultato l’ultima trasferta romagnola è stata una domenica proficua, dal punto di vista disciplinare si è rivelata una giornata nera. Come previsto, il giudice sportivo ha fermato per ben due turni Luca Cremona “per avere rivolto all’arbitro espressione ingiuriosa” (anche in occasione dell’annullamento di ben due suoi gol) e per uno Filippo Forò, per somma di ammonizioni (quinta).

Come se non bastasse capitan Marco Comotto e Andrea Petrucci sono in diffida per aver beccato la quarta ammonizione. Secondo cartellino giallo invece per Mane e primo per Bossa. Al campo “Brigata Cremona” (il nome dell’impianto sembra quasi una beffa) è stata una battaglia, indispensabile per portare a casa i tre punti, ma col senno di poi pagata a caro prezzo.

Senza la punta per due turni, al centro dell’attacco arriva con tutta probabilità l’ora di Molinari, che ha speso l’ultima domenica interamente in panchina. Per il “gaucho” nelle ultime ore di mercato potrebbe aprirsi la porta dell’Audace Cerignola, che vuole riportalo in Puglia dove ha fatto bene in passato con le maglie di Taranto e Brindisi.

Il Cerignola, battuto dalla Fermana nella finale di Coppa Italia di Eccellenza tre anni fa, oggi è ancora nel massimo circuito regionale pugliese e tenta la risalita proprio nella serie D negata dalla Fermana il 24 aprile 2013, strappando ai gialloblù il loro idolo, sembrerebbe dunque consumarsi la classica vendetta servita fredda.

Per Molinari ci sono anche altre richieste. La società ha smentito due volte (attraverso il presidente Simoni e il dg Conti) la partenza di Molinari, ed è comprensibile, ma le voci del mercato confermano i molti contatti. È ovvio che l’attaccante sarà lasciato libero di partire solo se verrà trovata subito la contropartita, soprattutto adesso che Cremona salterà sia la Jesina che il fondamentale scontro diretto al vertice con San Nicolò dell’8 gennaio.

Conti si sta muovendo anche su quel fronte, per ora coltivando solo contatti, come quelli per l’under Tommaso Battisti, un ’96 in forza alla Civitanovese che però non risolverebbe tutte le esigenze di attacco. Probabilmente le cose si concretizzeranno solo nelle ultime ore d’apertura del mercato, cioè venerdì pomeriggio.

In tema mercato balza all’occhio una curiosità: lascia Agnone l’ex Fermana Di Federico, al suo posto un altro ex canarino, Tristano.

Intanto mister Destro continua a lavorare per preparare il derby di domenica contro i leoncelli, barcamenandosi tra squalificati ed acciaccati, mentre la squadra è salita al terzo posto. I tifosi sognano di andare ancora più in alto.

Paolo Bartolomei

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti