facebook twitter rss

“I nostri fornitori colpiti dal sisma,
ecco come vogliamo aiutarli”

Print Friendly, PDF & Email

 

di Maikol Di Stefano

‘La Casa del Formaggio’ dalla parte delle popolazioni colpite dal sisma. E’ questa l’iniziativa natalizia organizzata dalla bottega di Andrea Abbruzzetti, presente sia a Porto Sant’Elpidio che a Civitanova. “Lavoriamo con i paesi dell’entroterra da sempre, molto prima che il sisma arrivasse e colpisse l’intera zona. I nostri prodotti sono di Castelsantangelo, di Camerino, Penna San Giovanni e di tutta la fascia che oggi dal terremoto è stata messa in ginocchio – spiega Abbruzzetti, nell’illustrare la propria iniziativa – I nostri fornitori sono tra i più colpiti dagli effetti del terremoto. Alcuni di loro si sono ritrovati ad avere la casa inagibile, altri sono stati privati di parte delle proprie attività. Qualcuno ha perso il laboratorio per le preparazioni, altri si ritrovano con parte del magazzino o dell’area di stoccaggio che ad oggi è ancora inaccessibile”.

Da qui una delle tante iniziative private che si stanno allargando a macchia d’olio in tutto il territorio regionale e nazionale. Una situazione che ha spinto’ La Casa del Formaggio’, ad intervenire immediatamente a favore dei suoi stessi ‘produttori’. Una raccolta fondi semplice e lineare, derivante dalla vendita dei classici cesti natalizi, ma realizzati questa volta solo ed esclusivamente con i prodotti dell’entroterra marchigiano. “Abbiamo realizzato una serie di cesti di grandezza e presso diverso, ognuno di essi raccoglie al suo interno salumi, formaggi, dolci e quant’altro prodotto tra Castel Sant’Angelo e Camerino. – prosegue Abbruzzetti, indicando i cesti – Noi per ogni cesto venduto devolveremo il 10% nella raccolta fondi, poi se qualcuno vorrà fare una donazione extra, potrà tranquillamente versare la propria somma all’interno di un barattolo posto sui banconi dei nostri punti vendita di Porto Sant’Elpidio e Civitanova”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti