facebook twitter rss

Continua il momento buio
per la Malloni,
al palas vince Pescara

SERIE B - La sconfitta domestica subita dagli Amatori è la terza consecutiva, a certificare una fase di torneo davvero amara di soddisfazioni
Print Friendly, PDF & Email

PORTO SANT’ELPIDIO – Terzo ko consecutivo per la Malloni che chiude il 2016 con una sconfitta casalinga ad opera dell’Amatori Pescara. Biancoazzurri reduci da una settimana complicata culminata da una prestazione che ha evidenziato palesi difficoltà soprattutto in attacco.

IL TABELLINO

MALLONI BASKET PORTO SANT’ELPIDIO 42: Cernivani 11, Catakovic 8, Piccone 8, Fiorito 5, Brighi 5, Torresi 3, Romani 2, Cacace 0, Lovatti 0, Trovato 0. All: Domizioli

AMATORI PESCARA 64: Pepe 22, Di donato 11, Capitanelli 9, Rajola 7, Pelliccione 7, Grosso 6, Battaglia 2, Bini 0, Tagliamonte 0, Guerra 0. All: Salvemini

ARBITRI: D’Orazio e Menegalli

PARZIALI: 5 – 11, 21 – 30, 36 – 41

LA CRONACA

Coach Domizioli schiera Cacace in quintetto ma deve far fronte alle pessime condizione dei suoi esterni: Lovatti tutta la settimana ai box per una contrattura alla schiena, Brighi e Cernivani debilitati da un virus intestinale e Fiorito non al meglio per un problema al ginocchio. Pescara con una prestazione di sostanza mette in risalto tutti i problemi della Malloni che dopo dieci minuti a referto vanta soltanto 5 punti. Nel secondo quarto Cernivani trova continuità in attacco e la Malloni mette anche la testa avanti (21-18) ma da li in poi c’è solo Pescara in campo. Parziale di 13-3 e all’intervallo i biancorossi sono avanti 21-30.

Le difficoltà in attacco proseguono anche dopo l’intervallo lungo nonostante un buon Catakovic riporta PSE a -5 (31-36). E’ l’ultima fiammata però di una domenica che si tingerà di bianco e di rosso perché un Pepe fin lì in ombra spacca la partita e da ai suoi un vantaggio che sarà gestito fino al termine. L’espulsione di Brighi nel finale certifica il momento poco sereno in casa biancoazzurra, finisce 42-64 per un Amatori Pescara che ottiene la sesta vittoria consecutiva e torna in una posizione di classifica consona ai suoi reali valori.

Per la Malloni la sosta è una manna dal cielo, recuperare energie mentali e fisiche sarà di fondamentale importanza in vista del 4 gennaio quando si scenderà a Taranto con l’imperativo di tornare a sorridere.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti