facebook twitter rss

Taglia l’antitaccheggio
e indossa la refurtiva: nei guai un 13enne

CIVITANOVA MARCHE - Il ragazzino, residente in un Comune dell'entroterra fermano, è stato sorpreso dalla vigilanza del centro commerciale Cuore Adriatico. La responsabile del negozio: "Abbiamo denunciato l'accaduto ai carabinieri"
Print Friendly, PDF & Email

Ha prelevato quattro maglie dagli scaffali poi si è nascosto sotto a un tavolo. E lì, dopo aver tagliato le etichette con la banda magnetica che fungono da antitaccheggio, ha indossato quelle quattro magliette che pensava di poter trafugare rapidamente. Ma le sue operazioni sospette non sono sfuggite a un agente della vigilanza. E così un 13enne residente nell’entroterra fermano, ieri pomeriggio, è finito nei guai. Il ragazzino ha provato a rubare quattro t-shirt dal negozio Kiabi, all’interno del centro commerciale Cuore Adriatico di Civitanova Marche, dove si trovava col padre. Ma ne è uscito con una denuncia ai carabinieri. “Quel 13enne, di origini extracomunitarie e residente in un Comune dell’entroterra fermano, dopo aver preso quattro maglie per un valore complessivo di circa 30 euro – racconta Eva Pierantoni, responsabile del negozio – si era nascosto sotto a un tavolo. E lì aveva tagliato le etichette per poi indossare le maglie. Ma la vigilanza lo ha notato. E l’agente ha anche trovato le etichette tagliate. Il ragazzino era nel negozio con il padre. E’ successo ieri pomeriggio intorno alle 16,30. Abbiamo chiamato i carabinieri e denunciato l’accaduto”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti