facebook twitter rss

Provinciali, Marcozzi: “Grazie alla Paoloni, successo per Progetto Provincia”

ELEZIONI - La coordinatrice provinciale:“Grazie a Federica Paoloni per la disponibilità alla candidatura in extremis e per lo spirito di servizio dimostrato. Ottimo risultato della lista Progetto Provincia che ottiene 5 consiglieri su 10”
Print Friendly, PDF & Email

Il consigliere regionale Fi, Jessica Marcozzi

“Appresi i risultati dello scrutinio per le elezioni provinciali di Fermo, non posso non ringraziare Federica Paoloni per essersi messa a disposizione del territorio e aver rappresentato un’alternativa al Pd. Grazie a lei le elezioni provinciali sono state contraddistinte da concorrenza, libertà e possibilità di scelta, confronto, pluralismo, alternativa. E questi sono punti fondamentali in una democrazia. La ringrazio anche per aver accettato la candidatura alla Presidenza in extremis dopo non poche vicissitudini e per il lavoro che ha intenzione di fare da qui in avanti con l’impegno e la serietà che la contraddistinguono”. Così la coordinatrice provinciale e capogruppo regionale di Forza Italia Jessica Marcozzi commenta gli esiti del voto di quello che è il nuovo assetto della Provincia di Fermo.

“Mi corre l’obbligo, altresì – aggiunge le Marcozzi – di complimentarmi con Moira Canigola per la vittoria alla Presidenza e di augurarle un buon lavoro nella speranza che la nostra Provincia possa essere sempre più un punto di riferimento soprattutto per le comunità più piccole, e al contempo un soggetto in grado di tutelare garantire i diritti di un territorio che ha sempre più bisogno di considerazione e attenzione. Ottimo risultato della lista Progetto Provincia che piazza 5 consiglieri sui 10 disponibili. Con un minimo impegno in più di qualcuno avremmo potuto anche ottenere il sesto consigliere. Ma oggi, sulla scia degli ottimi risultati raggiunti, guardiamo avanti e lavoriamo con ancor più dedizione per il bene del nostro territorio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti