facebook twitter rss

Nominato il nuovo direttivo
del centro sociale Faleriense

PORTO SANT'ELPIDIO - Il sindaco Franchellucci: "Centri sociali punti di aggregazione e di raccordo tra l'amministrazione e i cittadini". L'assessore Pasquali: "Continueremo a lavorare affinché prosegua la collaborazione con il neonato direttivo e i soci tutti"
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

Il Centro Sociale Faleriense ha un nuovo direttivo. Le elezioni si sono svolte domenica scorsa ed hanno votato 157 soci su 275. Gli scrutatori: Vincenzo Santini, Donato De Simoni e Luigi Perticarà (Presidente di Seggio) hanno decretato i nuovi volti del direttivo con alcune riconferme. “Tra le donne candidate – fanno sapere dal Comune -la più votata è stata Anna Giudici mentre per gli uomini Gianfranco Pellegrini. Oltre a loro fanno parte del direttivo Murazzo Angelo, per voti secondo solo a Pellegrini, Cerquozzi Gianfranco, Costantino di Giocchino, Giovanni Manconi, Maria Lancioni, Domenico Di Pietro, Vittorio Toffanello. Riconfermati Mario Gallucci e Gina Tomasi. All’interno del nuovo direttivo, a giorni, si nomineranno il presidente, il suo vice e tutti i collaboratori.
Il sindaco Nazareno Franchellucci e il vicesindaco Annalinda Pasquali hanno rivolto i più sentiti ringraziamenti per il lavoro svolto ai membri uscenti del direttivo per il servizio e le attività svolte. Al nuovo direttivo, invece, i più sinceri auguri di buon lavoro.

“Ritengo che il centro sociale – ha detto il sindaco – possa essere un luogo ideale per dar voce in modo coordinato alle esigenze dei cittadini appartenenti alla fascia della terza età attraverso il dialogo. Sono consapevole dell’enorme importanza che rivestono i centri sociali stessi, sia come punti di aggregazione che di raccordo tra l’amministrazione centrale ed i cittadini stessi, che possono attraverso questo strumento avanzare le loro legittime richieste e osservazioni. L’associazionismo è un ambito importante per il coinvolgimento dei cittadini ed il ruolo del presidente, che rappresenta la comunità, è indispensabile per relazionarsi con l’ente pubblico.”

“Sono sicura – ha aggiunto l’assessore Pasquali – che il nuovo direttivo saprà sia innovare sia valorizzare le positive esperienze passate, connotando il centro sociale all’interno di tutta l’offerta aggregativa proposta dai centri sociali anziani cittadini. Ciascuno, infatti, si caratterizza per un parterre d’offerte sia per gli anziani sia per le fasce deboli della popolazione. Infine, ma non ultimo, l’amministrazione comunale di continuerà a lavorare affinché prosegua sinergicamente la collaborazione con il neonato direttivo e i soci tutti”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti