facebook twitter rss

I gol di Scarpeccio per il
primato del Casette d’Ete

SECONDA CATEGORIA - Con 27 punti in 14 gare, la compagine elpidiense si è regalata un Natale in vetta alla classifica del girone E, in compagnia di altre formazioni. La squadra di Ciglic ha messo a segno 19 reti, 8 delle quali portano la firma dell'attaccante di Corridonia
Print Friendly, PDF & Email

L’esultanza di Giacomo Scarpeccio dopo un gol

CASETTE D’ETE (SANT’ELPIDIO A MARE) –  Abbiamo già parlato del girone E di Seconda Categoria, che vanta ben quattro formazioni in vetta a quota 27 punti, fra queste ci sono due fermane, il Rapagnano e il Casette d’ete.

I calzaturieri, dopo una partenza tra alti e bassi, stanno chiudendo il girone d’andata in crescendo. Fra le quattro di testa il Casette d’Ete ha incassato la media di una rete a partita ed è la capolista con l’attacco meno prolifico, con 19 reti messe a segno, 8 delle quali portano la firma di Giacomo Scarpeccio, classe ’85, di Corridonia, alla sua prima stagione con i biancorossi.

Scarpeccio, in carriera è quasi sempre andato in doppia cifra, quest’anno è già a quota 8 reti, si aspettava uno score del genere nel girone di andata?

“Un attaccante cerca sempre di far meglio e non si accontenta mai, grazie anche ai miei compagni sto facendo bene e spero nel girone di ritorno di fare altrettanto”.

Vi aspettavate il Casette d’Ete in vetta alla classifica o state andando oltre i vostri obiettivi iniziali?

“Il nostro obiettivo ad inizio stagione era quello di far bene e stare nelle prime posizioni. In questo momento la classifica dice che ci stiamo riuscendo e sicuramente daremo il massimo per restarci”.

Qual’è stato fino ad oggi il segreto per arrivare fin lassù?

“Il nostro segreto senza alcun dubbio è il gruppo, ragazzi fantastici dal più “vecchio” al più giovane sia dentro che fuori dal campo. Ci alleniamo tutti allo stesso modo, sia chi gioca di più sia chi gioca di meno, con umiltà, tenacia e sacrificio. Inoltre abbiamo un grande trascinatore che è mister Ciglic e una società veramente modello, composta da gente seria ed umile, che sarebbe disposta a tutto per i propri tesserati”.

A questo punto quali diventano i suoi obiettivi per il futuro e quali quelli del Casette d’Ete?

“Il mio primo scopo è vincere il campionato con il Casette d’Ete, lo meritano tutti dal presidente, dirigenti, giocatori e tifosi. Personalmente spero di dare una grossa mano per raggiungere il traguardo, attraverso il sacrificio, l’umiltà lo spirito di squadra e naturalmente i gol”.

Matteo Achilli

Il Casette d’Ete 2016/17


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti