facebook twitter rss

Univpm, Longhi: “Nel 2017
continueremo a costruire
un futuro di libertà e conoscenza”

ANCONA - Il messaggio di fine anno del rettore: "Nel 2016 l’Università Politecnica delle Marche ha puntato alla valorizzazione delle proprie missioni di ricerca e trasferimento delle conoscenze"
Print Friendly, PDF & Email

Il rettore Sauro Longhi

A poche ore dalla fine del 2016, arriva il messaggio di fine anno del Rettore dell’Univpm, Sauro Longhi: “Un 2016 con ricerca e conoscenza a supporto del territorio, imprese e cittadini, nel 2017 continueremo a credere e a costruire un futuro di libertà e conoscenza. Come mi ha insegnato il mio maestro Tommaso Leo, alla fine di ogni anno si analizzano le cose fatte e si pianificano le azioni per l’anno che verrà. Nel 2016 l’Università Politecnica delle Marche ha puntato alla valorizzazione delle proprie missioni di ricerca e trasferimento delle conoscenze, potenziando le proprie attività didattiche e di supporto al territorio entrando come partner i molteplici progetti di ricerca, affiancando molte imprese del territorio e intercettando significativi finanziamenti regionali ed europei. Traendo ispirazioni dai territori prossimi all’Università ha proposto soluzioni innovative in ambito internazionale sia nei servizi che nella produzione. In quest’ottica per il prossimo anno pensiamo di continuare a migliorare i nostri corsi di studio adeguandoli nei contenuti e ove necessario sviluppandoli in lingua inglese. Potenzieremo le occasioni d’incontro tra la città e l’Università mostrando alla società la ricchezza di opportunità che lo studio e la ricerca può creare, arricchiremo gli eventi delle “Lauree in Piazza”, apriremo i nostri laboratori alle scuole, organizzeremo fiere dell’innovazione per mostrare le potenzialità della ricerca.

In sintesi vorremmo convincere più persone possibili delle opportunità che l’istruzione può offrire ai più giovani. Noi continuiamo a credere e a costruire il futuro. Anche per porre riparo ai danni prodotti dagli ultimi eventi sismici e ricostruire il tessuto socio-economico distrutto con l’aiuto dei nostri studenti e del personale tutto. Dall’Università Politecnica delle Marche gli auguri per un sereno e produttivo 2017 per trovare le migliori soluzioni ai molti problemi che abbiamo di fronte, da parte mia l’augurio che la ricerca e lo studio ci aiutino a realizzare nell’anno che sta per iniziare il nostro sogno di libertà e conoscenza”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti