facebook twitter rss

Calcinaro saluta il 2017
insieme ai terremotati,
bene la festa in piazza:
“Nessun ferito per i botti”

Print Friendly, PDF & Email
di Paolo Paoletti

La festa all’hotel Charly

Un capodanno tra i terremotati ospiti delle strutture costiere per il sindaco di Fermo Paolo Calcinaro. Primo cittadino che ha trascorso l’ultimo giorno dell’anno con i tanti marchigiani, soprattutto della provincia maceratese, ospiti degli hotel della costa: Charly, Eden e Lido.

Una vicinanza alle popolazioni terremotate ma anche la conferma di come, in questi mesi, si sia creato un forte legame con i nostri conterranei. Giorni di festa sicuramente non facili, lontani dai propri paesi e dalle proprie case. Non per questo ieri sera è mancata la fest, per accogliere un 2017 di speranza verso un lento ritorno alla normalità.

La festa all’hotel Charly

Nel cuore della città  sono andati bene i festeggiamenti con il cenone nella tensostruttura di piazzale Azzolino e la musica in Piazza del Popolo.   “Si conferma un punto di riferimento per chi vuole fare il conto alla rovescia in compagnia o si vuole ritrovare subito dopo le feste in casa” spiega Calcinaro.
Anche il delegato per il centro storico Luigi Rocchi commenta positivamente la festa in piazza: “Sapevamo di avere contro un evento enorme come il capodanno di Gigi D’Alessio a Civitanova, e un freddo notevole che negli ultimi giorni è andato intensificandosi, pur garantendo splendide giornate. Tuttavia gente in centro c’è stata, 170 erano i prenotati al cenone nel PalaNatale e via via tante persone sono venute in Piazza, per il concerto degli Heart Break Hotel e per una pattinata a cavallo tra anno vecchio e nuovo. Siamo soddisfatti”.
 Infine un ultimo dato positivo: “Sono contento –  conclude Calcinaro –  che non si sono registrati feriti per i botti.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti