facebook twitter rss

Rubano la cuccia donata dagli amandolesi
al randagio di Croce di Casale

Print Friendly, PDF & Email

di Elia Bellesi

Primi giorni del nuovo anno. Tutto d’un colpo, finite le sante feste, improvvisamente vengono dimenticati gli impulsi più nobili che possano ispirare l’animo umano. Si torna alla realtà quotidiana, quella in cui più facile è provare sentimenti meno dignitosi e, soprattutto, compiere azioni poco onorevoli. E i farabutti tornano ad essere farabutti. Perché solo delle vere canaglie possono commettere un’azione così miserevole come quella segnalata da un gruppo di cittadini amandolesi nei confronti di ignoti. Grazie al passaparola su facebook si era diffusa la storia di un cane randagio che, imprendibile nonostante i numerosi tentativi, ha fatto del ponte di Croce di Casale la sua residenza fissa. Qui tanti amandolesi dal gran cuore, da questa estate, fanno sosta per lasciargli del cibo e per osservarlo , soddisfatti da lontano, mentre lui ripulisce la sua ciotola. E guai se non lo vedono per qualche giorno! Sul social si scatena la richiesta di notizie fin quando quando qualcuno avvisa di averlo rivisto:sopra il ponte, bello e fiero nella sua solitudine di animale ormai lontano da chi, probabilmente l’ ha profondamente tradito e ferito.

E’ così che questi amandolesi generosi, mossi da preoccupazione per l’ approssimarsi del freddo inverno, si sono uniti per acquistare una cuccia. In tanti, semplici cittadini e commercianti, hanno partecipato alla colletta. E finalmente, la dimora per il randagio è stata posizionata, con orgoglio e soddisfazione, accanto alla ciotola. Finalmente un rifugio contro il freddo imminente! Purtroppo, non c’è il lieto fine. Perché qualcuno ha adocchiato probabilmente quella bella cuccia nuova e ha ben pensato, proprio il primo giorno del nuovo anno, di sottrarla al povero cane, già abbastanza disgraziato. La solidarietà di tante persone sensibili e generose contro la meschinità di individui senza scrupoli. Che sicuramente non hanno avuto troppe incertezze nel compiere quel gesto. Ma sarebbe davvero piacevole smascherarli: portar via una cuccia di medie dimensioni non è lavoro che passi del tutto inosservato. Magari qualcuno ha notato qualche movimento ‘strano’ passando nei pressi del ponte di Croce Casale. Comunque, ben presto, il randagio avrà un’altra cuccia.Gli amandolesi sono gente tosta!


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti