facebook twitter rss

Montefiore dell’Aso festeggia 20 anni di internet, fu tra i primi comuni italiani
ad entrare nel web

CELEBRAZIONE - Nel 1996 un gruppetto di ragazzi (Oronzo Mauro, Paolo Piatti, Lauri Emanuele) uniscono il loro interesse verso l’innovazione e la tecnologia proiettando Montefiore dell’Aso nel web
Print Friendly, PDF & Email


Siamo alla fine degli anni ’90, alcuni scienziati italiani presso il CERN di Ginevra erano soliti mandarsi comunicazioni di testo sulla rete dati del prestigioso Centro Europeo di Ricerca Nucleare. Gli italiani avevano avuto un pensiero laterale, ossia utilizzare una rete di soli dati per trasmettere anche altre informazioni. Un ricercatore inglese Tom Berners-Lee notò questo uso alternativo del mezzo e propose quello che poi sarebbe diventato il WWW.

Dal 1991 al 1993, il WWW rimase all’interno del CERN come strumento per condividere informazioni, foto e contenuti. Nell’aprile del 1993, il WWW divenne libero da diritti, per cui utilizzabile da tutti, e fu esplosione anche se le conoscenze su come usare il mezzo erano solo in mano a pochissimi innovatori!
Nel 1996 approda a Montefiore dell’Aso, quando un gruppetto di ragazzi (Oronzo Mauro, Paolo Piatti, Lauri Emanuele) uniscono il loro interesse verso l’innovazione e la tecnologia proiettando Montefiore dell’Aso nel web. E’ un momento storico! A Montefiore non esisteva nessuna realtà internet se non le connessione dial-up fatte alle prime BBS/FTP italiani fatti dal quel gruppetto che amava chiamarsi Animagrafica.

Il primo evento pubblico di internet montefiorana avvenne il 7 gennaio del 1997 in contemporanea presso l’edicola Malizia di Roberta Di Pauli e presso il Bar Dorina di Fabrizio Lanciotti. Il sito di quel primo lancio era una vetrina turistica nella quale avere informazioni circa i monumenti e le opere d’arte, una sezione era anche dedicata alla Gruppo Corale di Montefiore.

Nel corso degli anni il sito si è sempre più arricchito e modernizzato arrivando a germinare i siti di: Croce Verde, De Carolis, Scuola Talamonti e Carlo Crivelli (in collaborazione con Ida Mattioli), AVIS, Polo Museale di San Francesco, Sito di Amministrazione. Dal 2015 è affidato alla società Metaping che ne cura gli aspetti di amministrazione e gestione secondo gli standard richiesti oggi alle Pubbliche Amministrazioni.

Oltre al gruppetto di Animagrafica, l’internet Montefiorana è stata possibile grazie ai sindaci Lucio Porrà e Achille Castelli per il supporto continuo, al Segretario Franco Cesetti per il contributo all’avvio operativo del sito (con il provider Sapienza di Fermo) insieme a Stefano Ciuti e a Giamaica Brilli per aver curato a lungo la rassegna stampa digitale.

Nel corso dei primi mesi del 2017, a memoria dei 20 anni di internet a Montefiore, presso le scuole locali il gruppo storico che ideò il sito web di Montefiore terrà di momenti divulgativi per ricordare e stimolare verso l’innovazione tecnologica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti