facebook twitter rss

Gli umori di mister Destro
sul rinvio di Fermana – San Nicolò

SERIE D - Rifinitura odierna più intensa rispetto al solito e ripresa degli allenamenti lunedì
Print Friendly, PDF & Email

La situazione dello stadio Recchioni

FERMO – “Dispiace prepararsi tanto e darci dentro per tutta la settimana, specie per una gara così attesa, e poi arrivare al weekend e subire uno stop fisico e mentale”. Queste le parole di mister Destro rilasciate in mattinata, dopo aver effettuato, nonostante la temperatura polare e un timido sole, una seduta di allenamento presso il manto ghiacciato del “Firmum Village”.

Un lavoro diverso e più intenso rispetto alla classica rifinitura del sabato, visto il rinvio ufficializzato ieri sera dello scontro al vertice con il San Nicolò in programma domani.

“Un rinvio che non ci voleva dopo la sosta delle festività natalizie che in questo modo viene prolungata ulteriormente. Siamo lontani dall’attività domenicale ormai da diverso tempo, ma ovviamente accettiamo in maniera serena la decisione della LND. Chiaro che in me come in tutti i ragazzi ci sia rammarico e una gran voglia di tornare a giocare – ha proseguito il tecnico – per questo anticiperemo la ripresa a lunedì e cercheremo di mantenere sempre altissima la nostra concentrazione. Continueremo a lavorare tanto anche nei prossimi giorni in attesa della data di recupero che ci verrà comunicata dalla Federazione. Un sentito ringraziamento va comunque alla tifoseria organizzata gialloblù che nella giornata di ieri si era mobilitata per rimuovere la neve dal “Bruno Recchioni” per consentire il regolare svolgimento della gara con i biancoazzurri di Epifani – ha concluso Destro congiuntamente al d.g. Conti – pieno rispetto comunque per la decisione della LND causata dalle avverse condizioni meteo delle scorse ore. Troppo elevati i rischi per gli atleti e i disagi legati alla viabilità, considerando che in Abruzzo la situazione è peggiore rispetto a quella del fermano, tanto che sono stati sospesi tutti i campionati regionali”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti