facebook twitter rss

Ospedale, ripristinato il trasporto gratuito dei dipendenti da Amandola a Fermo:
la soddisfazione della Cisl

Print Friendly, PDF & Email

 

Giuseppe Donati

“Ce l’abbiamo fatta! Nonostante tutto, contro ogni inciampo e cavillo burocratico, l’impegno della CISL FP e della CISL Marche( e solo della Cisl fp e Cisl Marche) ha prodotto il risultato voluto ed inseguito dall’inizio di dicembre. Quello di riattivare il trasporto gratuito dei dipendenti dell’ex opsedale di Amandola, costretti a venire giornalmente a Fermo per coprire i turni al Murri”. Il segretario regionale Cisl Giuseppe Donati non nasconde la soddisfazione per questo importante successo. Da lunedì 9 gennaio infatti la Steat garantirà il trasporto da e per Amandola ai dipendenti ex ospedale.

“La CISL FP insieme alla Cisl Marche, ha attivato da subito dopo lo stop del precedente servizio del bus navetta – spiega Donati –  continue e costanti interlocuzioni con Regione, Asur e Steat per trovare le giuste alleanze affinchè un bisogno importante dei colleghi amandolesi, già colpiti dal terremoto, potesse essere soddisfatto. L’importanza del servizio di trasporto, acquista in questi giorni di freddo intenso, ghiaccio e neve, un’importanza ancor più rilevante perchè previene possibili incidenti a chi, dopo un turno di 8 o 10 ore, specialmente di notte, dovrebbe percorrere alla guida 45 km di strada non certo agevole, per tornare a casa”.

Il servizio sarà totalmente gratuito per i dipendenti che ne fruiranno e l’onere economico verrà sostenuto con il fondo per il terremoto.

“Un ringraziamento particolare – conclude Donati –  va al presidente Steat Fabiano Alessandrini, che ha sopportato in queste settimane le nostre continue telefonate, all’assessore Cesetti che ha fatto da tramite tra Regione e Steat, all’assessore Sciapichetti che ha garantito il finanziamento del servizio con il fondo terremoto, al Direttore Area Vasta 4 Licio Livini”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti