facebook twitter rss

Controlli amianto, l’amministrazione: “Nessun tecnico incaricato dal comune”

PORTO SANT'ELPIDIO - La precisazione del Comune: "Ogni cittadino è libero di scegliere il tecnico qualificato che ritiene opportuno, eventuali persone che si dovessero presentare a domicilio sono liberi professionisti, privati, che non hanno assolutamente alcun tipo di legame con l’Amministrazione Comunale"
Print Friendly, PDF & Email

“La verifica dello stato di manutenzione di un manufatto in cemento amianto è un obbligo del proprietario”. Da qui arriva la precisazione del Comune di Porto Sant’Elpidio per non incorrere in truffe o in situazioni poco chiare.

“Per la verifica dei manufatti – spiega l’amministrazione elpidiense –  il privato deve rivolgersi ad un tecnico qualificato – ingegnere, architetto, geometra, perito agrario, perito edile, ecc. regolarmente iscritto all’Albo professionale. Oppure a personale in possesso del ‘Patentino Regionale Abilitante all’esercizio di addetto/coordinatore alle attività di rimozione, smaltimento e bonifica dell’amianto’ ai sensi della Legge 257/92 e
il tecnico effettuerà la valutazione dello stato di conservazione definendo un valore di indice specifico per il manufatto”.

Da qui la raccomandazione: “In riferimento a questo ultimo aspetto si specifica che il Comune non ha mai dato  incarico ad alcun tecnico di effettuare tali verifiche e controlli, ogni cittadino è libero di scegliere il tecnico qualificato che ritiene opportuno e pertanto va chiarito che eventuali persone che si dovessero presentare a domicilio sono liberi professionisti, privati, che non hanno assolutamente alcun tipo di legame con l’Amministrazione Comunale e conseguentemente alcun tipo di incarico”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti