facebook twitter rss

Via alla Stagione
Tr3atrale in Valdaso:
la ‘chicca’ il 7 marzo

giovedì 2 febbraio 2017 - Ore 14:42
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Presentata ufficialmente oggi la Stagione Tr3atrale dei comuni di Altidona, Campofilone e Pedaso, il cui programma è già stato anticipato da Cronache Fermane. “Anche se dall’aprile 2016 la Cultura è una delle funzioni assorbite dalla Regione Marche, e quindi non abbiamo seguito direttamente il lavoro che ha portato alla stesura del programma, per noi è cosa gradita che le iniziative fatte dalla collaborazione di più enti si presentino in Provincia, la casa di tutti i Comuni che la compongono”, ha esordito il consigliere provinciale Stefano Pompozzi.

Condivido la visione della Provincia come casa di tutti i Comuni – ha proseguito Barbara Toce, sindaco di Pedaso, per poi sottolineare che – la quarta edizione della rassegna è un motivo di vanto. Nonostante le difficoltà che attraversiamo, abbiamo messo insieme appuntamenti rivolti a tutto il Fermano. Per quanto riguarda Pedaso si rinnova la collaborazione Lorenzo Roscioli continua con la commedia Il paese degli onesti, in programma il 19 febbraio. La chicca è rappresentata dalla commedia brillante Quattro donne e una canaglia, portata al cineteatro Valdaso il 7 marzo, grazie all’amicizia nata con Gianfranco D’Angelo, uno dei protagonisti. D’Angelo, infatti, è stato ospite all’edizione 2016 della Sagra delle Cozze – ha rivelato il sindaco di Pedaso – gradendo l’ospitalità e il posto. Quindi, dopo un accordo sui costi, ha voluto portarci questa commedia. Il costo del biglietto di ingresso sarà maggiore della media, 12 euro perché il costo della commedia è maggiore delle altre. Nel cast ci sono Marisa Laurito, Corinne Clery e Barbara Bouchet, perciò stiamo lavorando affinché si possa organizzare qualcosa anche in occasione della festa della donna.
Poiché in questo periodo di problemi la gente ne ha già abbastanza la nostra scelta è caduta su spettacoli più leggeri”, ha poi sintetizzato il sindaco di Pedaso che ha ringraziato le associazioni che collaborano con il Comune e la Pro Loco. “All’interno del percorso sinergico che ha portato alla stesura del programma ci sono stati anche gli altri due sindaci (Enrico Lanciotti di Altidona e Ercole D’Ercoli di Campofilone) che non possono essere presenti oggi”, ha aggiunto Barbara Toce.

Tre spettacoli tra cui quello di apertura e chiusura si svolgeranno ad Altidona – ha spiegato Gianni Lanciotti, assessore del Comune valdasino – 2 legati al cabaret. Vista la fase di difficoltà vissuta dai cittadini del territorio, l’obiettivo è far trascorrere serate tranquilla. L’apertura di sabato 4 febbraio avrà come protagonista il comico Daniele Parisi, eletto migliore attore italiano esordiente al Festival del cinema di Venezia 2016.
Il 31 marzo Piero Massimo Macchini, Cesare Catà, Michele Gallucci e Pamela Olivieri porteranno in scena un Giacomo Leopardi rivisto in chiave umoristica. Lo spettacolo di chiusura, – ha detto poi l’assessore Lanciotti – una performance sulla disabilità, si svolgerà il 29 aprile. E’ fatto da una compagnia di Pedaso grazie alla sinergia creata tra i comuni: una compagnia di Pedaso si esibirà ad Altidona e una di Altidona sarà a Campofilone”.

Abbiamo dato l’opportunità di esibirsi a compagnie teatrali locali che portano un teatro innovativo – ha chiarito Michela D’Alessandro, consigliere comunale di Campofilone con delega alla Cultura, ricordando che – Campofilone ha scelto commedie brillanti ma con spunti di riflessione dove ci sono sia sperimentazione che originalità.
Lo spettacolo del 12 marzo Le senti le farfalle, farà riflettere su come questa sensazione possa essere sia positiva che negativa. Ospiti, in programma il 7 aprile è un commedia brillante basata sullo scambio e sull’equivoco. La terza è uno spettacolo portato da un gruppo di artisti nato e formatosi a Bologna. Il nostro è un teatro per tutte le età adatto anche ai giovani”. In conclusione Michela D’Alessandro ha posto l’attenzione sulla frase scelta per la rassegna di quest’anno, di Seneca: “La vita è una commedia: non importa quanto è lunga ma come è recitata”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X