facebook twitter rss

Il derby del Girfalco va alla Ti Emme

SERIE D - La Victoria cede il passo domestico, ribaltato l'esito della sfida di andata
lunedì 6 febbraio 2017 - Ore 19:18
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Giornata di derby alla Palestra di via Leti dove si sfidano Victoria e Ti Emme Basket: in palio due preziosissimi punti e il primato cittadino. Il secondo derby cestistico è questa volta appannaggio del Basket Fermo, per una gara equilibrata per i primi due quarti dove la Marcozzi, seppur parecchio incerottata con i suoi esterni, riesce anche ad avere sette punti di margine dopo aver recuperato un -6 iniziale. Anche gli ospiti devono fare i conti con la sfortuna, in quanto perdono Amelio dopo 5 minuti di gioco per una distorsione alla caviglia

IL TABELLINO

VICTORIA FERMO 52: Mancini 7, Pagliari, Fortuna, Cingolani 10, Santini 11, Di Chiara 2, Tomassini, Barnard 13, Casoni 4, Capancioni 5, Boccolini, Cardarelli. All. Marcaccio

TI EMME BASKET FERMO 69: Venditti 11, Mezzabotta, Amelio, Ambrogi 3, Luciani 5, Antinori 20, Cappelletti 13, Sabbatini, Tomassini 11, Di Antonio 6. All. Marilungo

PARZIALI: 17 – 16; 29 – 30; 38 – 49; 52 – 69

LA CRONACA

La squadra di coach Marilungo arriva al sentitissimo appuntamento priva di 3 elementi (Ceregioli, Poggi e Ballo) e con solo 10 giocatori a referto, tra cui gli under Mezzabotta e Sabbatini. A dar man forte alla Victoria vi è invece il ritorno di Federico Mancini, che seppur con un solo allenamento nelle gambe riesce a dare piu’ di una mano in mezzo al campo. Tomassini e Antinori che dai 6,75 sanciscono il primo strappo per la Ti Emme sul 10-16. Come un fulmine a ciel sereno Gegè Amelio ricade male sulla caviglia ed è costretto ad abbandonare il campo dopo appena sei minuti, privando coach Marilungo di una fondamentale bocca da fuoco e riducendo ulteriormente le già limitate rotazioni. I padroni di casa approfittano del contraccolpo psicologico e con un parziale di 7-0 chiudono avanti la prima frazione.

Il secondo quarto ha un avvio contratto e caratterizzato da molti falli, che mandano entrambe le squadre in bonus dopo appena 3 minuti. A metà del tempo i padroni di casa piazzano un allungo che li porta fino al massimo vantaggio sul +7 (29-22) a 3 minuti dalla fine, ma nel giro di un minuto ecco il contrattacco avverso: la tripla di un caldissimo Antinori e i punti di Cappelletti e Luciani sanciscono un contro parziale di 8-0 che vale il sorpasso alla sirena dell’intervallo lungo.

Al rientro dagli spogliatoi i ragazzi di Marilungo regalano minuti di basket da manuale: ottima circolazione di palla a scatenare i tiratori gialloblù che colpiscono a ripetizione dai 6.75; le bombe di Luciani, Antinori, Tomassini e Ambrogi fanno volare la Ti Emme fino al +13 sul 31-44 con la squadra tutta coinvolta in una fase di trance inarrestabile.

La partenza del quarto periodo è ancora nel segno ospite: Cappelletti recupera diversi palloni e Di Antonio, che intanto ha preso possesso delle plance, si occupa di arginare Barnard e segna 6 pesantissimi punti. I gialloblù volano fino al 41-57 e assorbono senza contraccolpi l’ulteriore peggioramento della situazione falli: quando prima Di Antonio e poi Venditti escono per cinque falli. Tomassini e Antinori si occupano di mettere in ghiaccio la partita che si spegne col punteggio finale di 52-69.

QUI TI EMME:

“Una serata davvero magica per il pubblico gialloblù che in massa ha gremito le tribune della palestra di via Leti. Due punti che premiano il cuore e la testa di un gruppo oggi ammirato su livelli altissimi, in grado di rispondere colpo su colpo ai tentativi di sabotaggio di un destino beffardo. Un gruppo in cui oggi ha spiccato Ricky Antinori, padrone delle chiavi del gioco e autore a fine serata di un ventello. Tra una settimana arriva alla Palestra Coni la Sacrata Porto Potenza e noi vogliamo rivedervi i nostri nuovamente come nell’occasione in esame”.

QUI MARCOZZI:

“Ci sarebbe voluto un ultimo quarto perfetto per ribaltare la situazione, ma sono mancate completamente le forze ai ragazzi di Marcaccio e per gli ospiti è stata vita facile portare a casa i due punti del derby di ritorno. Ora siamo attesi da altri due turni casalinghi ma sarà essenziale, per tornare a vincere, rimettere tanti minuti di allenamento nelle gambe (specie per gli infortunati) e soprattutto ritrovare un po’ di fiducia nei nostri mezzi”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X