facebook twitter rss

Tutelare i lavoratori e contrastare
la precarietà: al via la campagna referendaria contro il Jobs Act

mercoledì 8 febbraio 2017 - Ore 16:36
Print Friendly, PDF & Email

Anche nel territorio fermano verranno allestiti gazebo per l’avvio della campagna della Cgil per i due referendum sull’abrogazione di voucher e norme limitanti la responsabilità solidale del committente negli appalti.

L’appuntamento è per la mattinata di sabato 11 febbraio, davanti alle sedi della Cgil di Fermo (sia quella in Via dell’Annunziata, accanto alla palestra del Coni, e quella di Campiglione), Porto Sant’Elpidio ed Amandola e Campiglione, oltre che in piazza a Montegranaro.

Contemporaneamente, a Roma la segretaria generale Susanna Camusso darà ufficialmente il via all’iniziativa in occasione di un comizio a Tor Bella Monaca.

“Prosegue la nostra sfida per i diritti – ha affermato la segretaria regionale Daniela Barbaresi – particolarmente significativa per le Marche dove i voucher hanno superato la soglia dei 6 milioni. Con due sì, possiamo davvero avere tutta un’altra Italia. Questa è una sfida per garantire tutele e dignità ai lavoratori e per contrastare la precarietà”.

Altre iniziative nelle Marche si terranno ad Pesaro, Fano, Urbino, Ancona, Jesi, Fabriano, Macerata, Civitanova Marche, Recanati, Matelica, Tolentino e Ascoli Piceno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X