facebook twitter rss

Assoluzione di sindaco e giunta, Cossiri:
“Questi i frutti della politica di Agostini,
fango per raccogliere miseria”

venerdì 24 febbraio 2017 - Ore 19:17
Print Friendly, PDF & Email

Antonello Cossiri

Dopo l’assoluzione dall’accusa di abuso d’ufficio per sindaco e giunta, il capogruppo del Pd, Antonello Cossiri va alla carica del capogruppo 1005 Andrea Agostini. Da un suo esposto infatti è iniziata la vicenda che oggi si chiude con le assoluzioni (leggi l’articolo). E Cossiri non si risparmia: “Un’opposizione davvero misera. Volgono ormai al termine i cinque anni dell’amministrazione Loira. E’ tempo di bilanci.  Per valutare e discutere del bilancio politico dell’amministrazione ci saranno tempo ed occasioni. Ma oggi è un giorno speciale, e, per una volta tanto, vorrei fare il bilancio non dell’amministrazione, ma dell’opposizione. Ammetto subito che non sia usuale, ma oggi è un giorno speciale, e ne vale la pena.  Solo due righe per valutare quale sia stato, in questi cinque anni, il lavoro svolto dall’opposizione al sindaco Loira, in particolare dell’opposizione del “Super Civico” Agostini, visto che il resto dell’opposizione è stata, di fatto, inesistente, salvo risvegliarsi miracolosamente dal letargo in queste settimane, ai primi segnali della primavera elettorale. Partiamo dalla cronaca odierna. Com’è noto il tribunale di Fermo ha assolto con formula piena “perché il fatto non sussiste” sia il sindaco che i suoi assessori dall’accusa di abuso di ufficio. Accusa nata nel 2014 dall’esposto del consigliere di opposizione Agostini che, in piena foga giustizialista, riteneva che la giunta sangiorgese si fosse macchiata di un grave reato. Risultato? Zero. Nulla. Tutti assolti dal Tribunale. Non per un cavillo. Non per mancanza di prove. Non per un vizio di procedura. No. Assolti perché “il fatto non sussiste”.

Al centro il sindaco Loira oggi, all’uscita dal tribunale

Cioè il Super Civico Agostini ha buttato fango su gente perbene basandosi su di un “fatto” che, lo dice il Tribunale, non sussiste. Non c’è nulla! Un classico del Super Civico, bravissimo ad alzare polveroni ed a gettare fango su tutto e tutti, salvo poi raccogliere un bel nulla. Da notare, solo di passaggio, che, in cinque anni, lo stesso Agostini ha presentato più di 20, e dico 20, tra ricorsi, esposti, denunce e ammennicoli vari a Procura, Tribunale, Corte dei Conti, Prefettura, e via dicendo, contro il sindaco Loira, la giunta, i dirigenti comunali. A questo si aggiungano varie cause intentate dallo stesso Agostini, in qualità di legale, contro il Comune per i motivi più disparati ed innumerevoli interrogazioni al sindaco, spesso del tutto strumentali, al solo scopo di rallentare l’attività amministrativa. Insomma il Comune di Porto San Giorgio rappresentato come un covo di pericolosi delinquenti. Questo il bilancio del Super Civico Agostini in 5 anni di opposizione. Una miseria. Mai una proposta seria. Mai una critica costruttiva. Mai un confronto aspro ma positivo. Ma è questa la sua concezione della politica: solo carta bollata e fango.  E si appresta a candidarsi di nuovo a fare il sindaco? Ancora, per la terza volta?  E’ quasi un “abuso di pazienza pubblica”. Questo sì che forse sarebbe un reato da perseguire.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X