facebook twitter rss

‘Corva Nera’ nominata seconda birra scura migliore d’Italia, il trionfo del birrificio Mukkeller (VIDEO INTERVISTA)

mercoledì 1 marzo 2017 - Ore 10:31
Print Friendly, PDF & Email

 

di Maikol Di Stefano

“Sette anni fa siamo partiti in un momento nel quale la birra artigianale era una scommessa. Io sono l’esempio che se nella vita qualcosa ti piace veramente, vuoi fare in modo che dal sogno si arrivi alla realtà, basta lavorare per rendere tutto ciò possibile”. Sorride mentre ripercorre la storia del proprio birrificio, Marco Raffaeli il padre della Mukkeller. 

Un marchio che in sette anni ha scalato tutte le gerarchie nel proprio settore, una ‘bolla’ quella della birra artigianale nel quale l’imprenditore elpidiense ha saputo scommettere e credere, fino a raggiungere quest’anno il secondo posto con la sua “Corva Nera” nella categoria delle birre scure all’interno del concorso più prestigioso in Italia, ovvero: “Birra dell’anno”Un riconoscimento che fa felice non solo la stessa famiglia Raffaeli, ma di tutta la città di Porto Sant’Elpidio che la realtà Mukkeller l’ha vista crescere giorno per giorno.

“Sono nato come commerciante, facevo tutt’altro però, poi una volta andando in fiera sono rimasto incantato dal salone della birra. In quel momento ero un fan, così dodici anni fa ho scoperto che era possibile produrla in casa. Ho iniziato per gioco, con la voglia di creare qualcosa per me, una passione che nel tempo si è trasformata come un bisogno personale – racconta lo stesso Raffaeli – Abbiamo così iniziato quest’attività in uno spazio ridotto, sotto casa arrivando a produrre fino a 7.000 litri di birra al mese. Oggi siamo saliti ad 11.000, cambiando impianto e naturalmente spostandoci in un capannone più adatto alla nostra produzione”. Una realtà quella della Mukkeller che ha avuto fin da subito, dalla prima birra, un forte impatto sul proprio pubblico. Creandosi immediatamente estimatori in ogni dove. “Noi lavoravamo con basse fermentazioni. Siamo partiti con una pilsner, la quale è stata subito apprezzata dal pubblico. Il cultore della birra ha subito riconosciuto il prodotto. Noi volevamo fare birra come una volta. Quando il prodotto non veniva filtrato e pastorizzato. Questo è il mio motto ancora oggi: fai birra e vendila vicino casa. – prosegue il leade della Mukkeller – Noi oggi ovviamente lavoriamo ed esportiamo coprendo tutta Italia fino a Palermo. Roma è la città nella quale abbiamo un lavoro avviatissimo, un grande rapporto anche con l’Emilia Romagna e la Lombardia. La birra è la passione di molti, ricordo la prima uscita dall’impianto è stata meravigliosa, molto emozionante”.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X