facebook twitter rss

La marcia degli allevatori fermani verso Amandola: “Portiamo speranza e aiuti a chi si trova in difficoltà”

venerdì 3 marzo 2017 - Ore 22:17
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Paolo Paoletti

“Ho chiesto ad altri 18 allevatori del territorio Fermano di aderire al progetto e subito mi hanno detto di sì. Siamo un popolo di brave persone”. Sono le parole di Pietro Rossi, titolare dell’omonima azienda agricola di Moresco e ideatore di un  progetto di solidarietà che domenica porterà una ventata di speranza ai tanti allevatori dell’area montana, in primis di Amandola, messi in ginocchio prima dal terremoto e poi dalla neve. Una richiesta di aiuto, alla quale hanno risposto coloro che conoscono le difficoltà di questo mestiere.

E proprio Pietro, con la sua azienda agricola in prima linea, si è rimboccato le maniche per portare qualcosa di concreto a favore degli allevatori della zona montana di Amandola.   “L’idea è nata vedendo i danni del terremoto nelle stalle – ci racconta Pietro – immagini che colpiscono e lasciano il segno, soprattutto per noi che facciamo questo lavoro. Quando poi  la nevicata di 60/70 centimetri ha messo in ginocchio anche la mia azienda mi sono messo nei panni di coloro che stavano peggio di me . Non mi sono inventato niente. E’ nata l’idea di raccogliere fieno e cereali da consegnare alle aziende agricole in difficoltà e questo abbiamo fatto”.

Tra oggi e domani , Pietro e i 18 allevatori che hanno aderito caricheranno sui trattori 90/100 balloni di fieno e cereali per gli animali. “Partiremo dall’incrocio di Moresco con tutti i trattori sulla strada – racconto Pietro – una bella colazione insieme attorno alle 8 e poi il viaggio verso Amandola. Tutto questo per sensibilisare anche altre persone che come noi possono fare qualcosa”.

Appuntamento dunque domenica 5 marzo.  Iniziativa resa possibile grazie alla collaborazione del servizio agricoltura della Regione Marche. Il foraggio infatti non verrà collocato in un centro di smistamento ma verrà consegnato direttamente agli allevatori, famiglia per famiglia,  che la Regione ha verificato essere stati effettivamente colpiti dal terremoto e dall’emergenza neve.

Allevatori che hanno persino richiesto il nulla osta della Prefettura di Fermo per poter circolare di domenica con i trattori e l’Ufficio Territoriale per il Governo si è dimostrato sensibile all’iniziativa autorizzando la circolazione dei mezzi agricoli.

Le aziende promotrici, oltre all’Azienda agricola Rossi, vanno citate per la bella iniziativa. Tra questo Adamo Capriotti, Michele Apuzzo, Luciano Candidori, Giancarlo Traini e ancora: 

 

 

– AZIENDA AGRICOLA GRIFI SERGIO
– IMPRESA EDILE 2000;
– AZIENDA AGRICOLA SCARTOZZI REMO;
– AZIENDA ABBRUZZETTI GIOVANNI;
– AZIENDA AGRICOLA FEBI OMAR;
– AZIENDA AGRICOLA MECOZZI IVO;
– AZIENDA AGRICOLA FIORINI MARIO
– AZIENDA TOMASSINI MASSIMO;
di Fermo:
– AZIENDA MINNUCCI STEFANO
– AZIENDA AGRICOLA BORDONI PAOLO;
– AZIENDA MAZZAFERRO IVANO

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X