facebook twitter rss

Scovate altre due case ‘a luci rosse’
e dai controlli in strada della polizia
spunta anche un coltello

FERMO - I pattugliamenti arrivano a poche ore da quelli mirati a contrastare la prostituzione a Porto Sant'Elpidio, eseguiti ieri notte lungo la statale Adriatica e in zona Fratte
venerdì 3 marzo 2017 - Ore 20:19
Print Friendly, PDF & Email

di Paolo PaolettiGiorgio Fedeli

Non indietreggiano di un centimetro.  Anzi, avanzano ogni giorno di più contro la criminalità e l’illegalità. Gli agenti del commissariato di polizia di Fermo, guidati dal dirigente Leo Sciamanna, dopo i controlli anti-prostituzione di ieri notte (leggi l’articolo), giusto per citare l’ultimo in ordine di tempo, oggi pomeriggio sono tornati sulle strade della costa fermana per l’ennesimo controllo a tappeto contro la criminalità a tutto campo. Un servizio straordinario di controllo del territorio e antiprostituzione, coordinato dal questore Mario Della Cioppa, dalle 14 alle 20, con particolare attenzione al rione di Lido Tre Archi e a Porto Sant’Elpidio. Nel corso del pomeriggio gli agenti, con l’ausilio dei colleghi del reparto prevenzione crimine dell’Abruzzo, hanno identificato 35 persone, controllato 22 vetture e segnalato in stato di libertà un 30enne perché trovato con in tasca un coltello a serramanico. Sono state elevate anche due sanzioni per violazioni al codice della strada. Ma i poliziotti non si sono concentrati solo sulle strade della costa fermana. Gli agenti hanno anche fatto irruzione in due appartamenti “a luci rosse” a Lido di Fermo. Insomma la polizia alza sempre di più le barricate contro la criminalità a tutela del territorio e dei suoi abitanti onesti.



 


 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X