facebook twitter rss

Fermana, Cremona entra
e fa segnare Molinari

SERIE D – Non basta nemmeno la miglior Recanatese della stagione per bloccare i gialloblù che fanno più fatica del solito ma nel secondo tempo, con due punte, vanno in gol con l'argentino per la 17° vittoria del campionato. Distacco invariato con la prima inseguitrice Matelica
domenica 5 marzo 2017 - Ore 16:46
Print Friendly, PDF & Email

Una fase della partita

RECANATI (MC) – Grande cornice di pubblico al “Tubaldi”, non abituale per questo campionato, grazie soprattutto ai tifosi canarini. La Recanatese prova a mettere la museruola alla Fermana e ci riesce bene fino a metà ripresa quando l’ingresso di Cremona a fianco di Molinari, come sette giorni prima, cambia la partita e dà maggior peso ai canarini che alla prima svista dei padroni di casa colpiscono senza pietà, potendosi presentare al prossimo big match contro Matelica (oggi vincente) con il vantaggio invariato di 8 punti.

IL TABELLINO

RECANATESE 0 (3-4-3): Pesce; Tomassetti, Mordini, Sabatucci (39′ st Pasquini); Patrizi, Falco, Gabrielli, Lauria; Fioretti, Degano, Villanova. A disposizione: Brunetti, Dominici, Loiodice, Rinaldi, Conti, Monachesi, Garcia, Papa. All. Antonio Soda

FERMANA 1 (4-3-3): Valentini;  Clemente, Comotto, Ferrante, Ispas; Mane, Forò, Gadda (10′ st Cremona); Petrucci (29′ st. Valdes), Molinari (41′ st Di Pinto), D’Angelo.
A disposizione: Bottaluscio, Maghzaoui, Musumeci, Fazzini, Sene, Amendola. All. Flavio Destro.

ARBITRO: Alessio D’Amato di Siena; Zingoni di Pontedera e La Veneziana di Viareggio

RETI: 27′ st Molinari

NOTE: Ammoniti Comotto, Sabatucci, Patrizi; angoli 8-5, recupero 1’+4′. Spettatori ottocento circa di cui circa 500 ospiti

LA CRONACA

Senza Urbinati, bloccato da un mal di schiena da una settimana, nel corso della quale non si è allenato, con Misin reduce da una forma lieve di polmonite (era presente a Recanati in borghese e in settimana riprenderà gli allenamenti) e Bossa ai box fino a luglio (oggi era a Recanati in stampelle), Flavio Destro fa esordire dal 1′ Andrea Gadda dopo tre ingressi da subentrato (a Castelfidardo, Monte San Giusto e domenica scorsa in casa contro Agnonese) e schiera i suoi con il 4-3-3 di partenza.

Nessuna variazione in difesa con i soliti quattro (Clemente e Ispas esterni, Comotto e Ferrante centrali); a centrocampo lo stesso Gadda con Forò e Mane; in attacco Molinari centrale, esterni Petrucci e D’Angelo. Valentini ancora con la vistosa mascherina in volto per l’infortuni al naso subito a Monte San Giusto. Cornice di pubblico come da previsione, con il settore ospiti totalmente gremito da quasi 500 spettatori, muniti di palloncini gialloblù, settore locale con metà della capienza (non più di 300 spettatori). Mister Soda presenta alcune sorprese come il baby Pesce tra i pali, nemmeno diciotto anni, ma che sorprenderà in bene, e un 3-4-3 che diventa 3-5-2 in fase di non possesso.

3′ punizione di D’Angelo, Pesce mette in angolo. La Recanatese risponde con un contropiede fermato in modo falloso da Forò, punizione battuta da Degano che va in corner deviata dalla barriera. 10′ gran colpo di testa di Patrizi su punizione di Degano, Valentini vola e mette in corner. Locali che partono bene con ben quattro corner in soli dieci minuti e sanno di contro bloccare tutte le iniziative della Fermana, che si rende insidiosa in ripartenza. In particolare Sabatucci sulla fascia mettere alle strette Petrucci. 13′ il primo affondo della Fermana con Petrucci che innesca Molinari, ma Pesce arriva un istante prima. Attorno al 40′ due conclusioni alte di Molinari, la seconda da calcio piazzato. 42′ punizione battuta molto bene col sinistro da Ispas, deviazione di testa di Molinari, portiere respinge, prima Clemente poi Ferrante provano il tapin, il primo ancora respinto, il secondo alto.

La ripresa si apre con una conclusione di Fioretti dopo uno stop di petto, sul fondo e una conclusione di Mordini, su assist di Degano, che termina tra le braccia di Valentini. Al 10′ del secondo tempo Destro prova la stessa mossa di sette giorni prima, inserendo la seconda punta Cremona al posto di un centrocampista, che questa vota è Gadda.

16′ gran tiro del nuovo entrato Cremona dalla distanza, corner. Al 24′ Fermana vicinissima al gol dell’ex: azione di forza di Cremona, assist per D’Angelo che fa partire un bel tiro ad effetto destinato ad insaccarsi sul secondo palo ma la risposta d’istinto di Pesce è superba, angolo. Il gol è nell’aria: tre minuti dopo, su ripartenza della Fermana, Cremona innesca un’altra azione in profondità approfittando di un buco centrale, assist preciso per Molinari che dal limite fa partire un fendente preciso su cui questa volta il pur bravo Pesce, pur arrivandoci con la punta delle dita, non può bloccarlo e che entra a fil di palo: 1-0 ed esplode il tifo gialloblù. Per il “gaucho” è il 12° centro in campionato. Subito dopo, Destro richiama Petrucci (è diffidato e probabilmente non vuole rischiarlo per Matelica) e inserisce Valdes, quindi poco cambia a livello tattico. La reazione della Recanatese si concretizza con un corner e un colpo di testa, ma la Fermana riesce a controllare senza grossi affanni fino al termine.

Dopo il triplice fischio gran tripudio dei tifosi canarini, che richiamano più volte la squadra, anche dopo esser rientrata negli spogliatoi. Molinari si riaffaccia ancora una volta per ultimo, poi clacson spiegati della carovana di auto, da stasera la Lega Pro è più vicina anche se mister Destro continua a dire che mancano otto giornate e può succedere ancora tutto. Però la classifica dice Matelica a -8 e Vis Pesaro a -10. Mai la Fermana è stata così in alto in classifica in quasi tute le categorie. Il tecnico fa sapere di aver dato un giorno in più di riposo, anche in vista della sosta di domenica prossima (Torneo di Viareggio), ma che la squadra ha rifiutato, chiedendo di allenarsi da martedì. Fra quindici giorni arriva a Fermo la vicecapolosta Matelica.

Paolo Bartolomei

 

La classifica del girone dopo la 26° giornata


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X