facebook twitter rss

Altra big al teatro sangiorgese:
venerdì arriva Irene Grandi

PORTO SAN GIORGIO - Si stratta di uno spettacolo-laboratorio con i Pastis, un evento interattivo tra suoni e immagini del quotidiano
lunedì 6 marzo 2017 - Ore 12:20
Print Friendly, PDF & Email


A metà tra laboratorio e concerto, i Pastis e Irene Grandi propongono venerdì 10 marzo in teatro (ore 21) “Lungoviaggio”, uno spettacolo interattivo tra suoni e immagini del quotidiano. Si tratta di un evento di videoarte musicale, dove le immagini del quotidiano, i suoni e i rumori della più varia umanità, i volti degli spettatori, le parole e la musica, si fondono in un’unica performance interattiva.
Quello del viaggio è un tema da sempre molto caro alla cantante, appassionata viaggiatrice, che in molti suoi album ha proposto l’argomento in modo originale (basti pensare al suo famoso singolo “Prima di partire per un lungo viaggio” scritto per lei da Vasco Rossi). Altrettanto per i Pastis: dietro lo pseudonimo, che ci riporta subito al nome del famoso drink francese, si muovono i fratelli Marco e Saverio Lanza di Firenze. La singolarità di questa unione artistica risiede nelle diverse discipline che i due interpretano, rispettivamente fotografia e musica, due mestieri diversi che con i Pastis si fondono in una nuova forma espressiva.
Irene Grandi incontra i Pastis in occasione della pubblicazione dell’album realizzato assieme a Stefano Bollani ad ottobre 2012 ed inizia a collaborare con loro nel 2013 per la realizzazione del suo disco solista “Un vento senza nome”, pubblicato nel 2015. Mentre i lavori sono in corso, Irene intuisce che, oltre alla musica, può esserci un incontro con i Pastis anche sul terreno della videoarte. Da qui, la prospettiva di una collaborazione che sfocierà in un progetto comune. Durante l’esibizione i video dei Pastis interagiranno con la musica suonata dal vivo. Sul palco Irene svilupperà, con la sua peculiare voce, i vari spunti musicali che i video suggeriranno, dando loro continuità e forma compiuta: un viaggio fatto di suoni, foto e melodie.
Secondo l’assessore Renato Bisonni, quello di venerdì “è un altro appuntamento di punta del cartellone definito dall’Assessorato alla Cultura”. Biglietti in vendita al costo di 20 euro (15 euro ridotto, under 25, over 65 e Marche Jazz Card).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X