facebook twitter rss

Gianfranco d’Angelo torna a Pedaso, previsto il tutto esaurito a teatro

lunedì 6 marzo 2017 - Ore 14:47
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Prosegue la quarta edizione della Stagione Tr3atrale di Altidona, Campofilone e Pedaso con l’appuntamento più atteso: quella del 7 marzo al Cineteatro Valdaso è stata recentemente definita dal sindaco Barbara Toce “la chicca della quarta edizione: una commedia brillante nata grazie all’amicizia proprio tra Pedaso e il comico Gianfranco D’Angelo, ospite della edizione scorsa della nota Sagra delle Cozze. Dopo un accordo sui costi, che sarebbero stati troppo onerosi per un piccolo Comune come Pedaso, siamo riusciti ad ottenerla. Il biglietto di ingresso sarà di 12 euro”. Il divertimento è assicurato quindi con “4 donne e una canaglia” di Pierre Chesnot per la regia di Nicasio Anzelmo. Un titolo che sta girando nei più grandi teatri d’Italia con Marisa Laurito, Corinne Clery, Barbara Bouchet, Paola Caruso e Gianfranco D’Angelo.
Quest’ultimo ha un legame speciale con Pedaso dopo lo spettacolo di questa estate in occasione della Sagra delle Cozze. Per questo, dopo aver gradito e apprezzato il soggiorno nel comune costiero della Valdaso, torna portando quattro splendide attrici di livello che certamente porteranno una ventata di allegria e divertimento.
“Felice della presenza di questo spettacolo nel nostro piccolo cartellone – si è dichiarato l’assessore alla Cultura di Pedaso svelando che – il nostro teatro è grande, per un piccolo paese come Pedaso e gli oltre 350 posti a sedere sono difficili da riempire. Per questo siamo felici di comunicare che il tam tam che da giorni abbiamo promosso sul nostro territorio ha quasi permesso di terminare i biglietti per lo spettacolo”.
Sono quindi pochissimi quelli ancora disponibili per assistere all’appuntamento di martedì 7 marzo alle ore 21.15.

Davvero straordinarie e divertenti le donne orbitanti attorno a questo classico Maschio Crudele (La Canaglia) che in maniera impenitente alterna la propria vita da una donna ad un’altra con cadenza decennale, fino a collezionare un’ex-moglie, una moglie, un’ex-amante e una amante molto giovane. Fin qui tutto sembra sotto il suo sapiente e magistrale controllo. Ma un nuovo impensabile e irrealizzabile progetto della canaglia scombina questo apparente perfetto menage. La canaglia sembra spacciata, ma nell’imprevedibile finale dimostra tutta la sua coerenza. Attraverso il divertente e intrigante testo di Pierre Chesnot, ogni interprete si muove con maestria e leggerezza, coinvolgendo il pubblico in un susseguirsi di ilarità, coinvolti da un succedersi di malintesi e battute, mai volgari, ma capaci di incollare alla poltrona. Divertente e dissacrante mette in evidenza il rapporto quasi mai risolto uomo-donna, del quale non possiamo fare a meno.
Info e prenotazioni presso il Comune di Pedaso (0734-931319).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X